Media World (Metro) verso quota 2mila miliardi

27/09/2000

loghino.gif (3272 byte)

ombraban.gif (478 byte)



Mercoledì 27 Settembre 2000
italia – economia
Media World (Metro) verso quota 2mila miliardi

MILANO Media World, controllata italiana del gruppo distributivo internazionale Media Markt (che a sua volta fa parte del colosso tedesco Metro), accelera lo sviluppo commerciale nel nostro Paese.

Come spiega Pierluigi Bernasconi, amministratore delegato di Media World Italia, la catena tedesca, specializzata in negozi di grandi superfici di elettrodomestici e prodotti di elettronica di consumo (controlla anche la catena Saturn), punta a chiudere il 2000 con una rete di 29 punti vendita. In cantiere ci sono sei nuovi negozi (Lodi, Cagliari, Vicenza, Ferrara ed Ascoli Piceno) da aprire antro la fine di quest’anno. L’obiettivo di fatturato per il 2000 è di raggiungere la quota di 1.600 miliardi di lire, un vero balzo rispetto al 1999, di poco superiore ai mille miliardi.

Per quanto riguarda il 2001 ci sono in cantiere altre sei nuove aperture. Le stime della società prevedono di raggiungere un livello di fatturato (alla vendita finale) di almeno 2mila miliardi di lire.

Un ulteriore salto di qualità dovrebbe essere realizzato, sempre secondo il piano di sviluppo delineato dai vertici Media World Italia, nel corso del 2002. Con altre sei nuove aperture Media World conta di accelerare ulteriormente il volume d’affari e di raggiungere un fatturato di almeno 2.500 miliardi di lire. L’obiettivo a medio termine è di raggiungere un volume di vendite di almeno 3mila miliardi alla fine del prossimo triennio.

Sul fronte Internet la società tedesca ha cercato di giocare di anticipo ed ha lanciato già da alcuni mesi un proprio sito per la vendita di prodotti online. I risultati, secondo le valutazioni del vertice, sono andati al di là delle aspettative. I clienti registrati per le attività commerciali via Internet sono 20mila. Occorre tener conto che ad esempio il programma di fidelizzazione con la carta fedeltà Media World conta oggi circa un milione di aderenti.

Il fatturato netto sviluppato via Internet si attesterà sui dieci miliardi entro fine anno. I vertici Media World Italia valutano i risultati con soddisfazione in base al fatto che i conti della divisione che si occupa delle attività commerciali online sono giudicati già in sostanziale pareggio.

Un ulteriore elemento di fiducia sulle prospettive delle vendite online — ricordano a Media World — è dato dal fatto che i risultati migliori, in prospettiva, dovrebbero essere appannaggio delle realtà multicanale e presenti sul territorio con proprie strutture di vendita tradizionali, che possono interagire in maniera sinergica con i progetti commerciali sviluppati via Internet.

V.Ch.