McDonald’s: Sui panini indaga la Digos

02/03/2001
   


02 Marzo 2001



 
IN BREVE
Sui panini indaga la Digos

"Non sappiamo se anche questo hamburger è avvelenato, i risultati delle analisi arriveranno la prossima settimana". La Digos di Milano – il panino minatorio è stato recapitato mercoledì nella nostra redazione milanese – è un po’ in ritardo rispetto ai colleghi emiliani: già si sa che l’hamburger recapitato lo stesso giorno alla redazione bolognese de la Repubblica conteneva chlorpiyrifos, un pesticida per uso agricolo facilmente reperibile nei consorzi agrari. Del fantomatico "Commando di lotta dal basso per i diritti sindacali" – che minaccia di avvelenare gli hamburger McDonald’s – si sa poco. Sarebbe presente a Milano e Bologna (così dice) e avrebbe poca dimestichezza con le pratiche sindacali (non si scrive "tavola delle trattative", McDonald’s si scrive attaccato, non separando Mc dal resto). Secondo la Digos di Bologna "non si tratta di un episodio da prendere sottogamba". I sindacati si dissociano dall’azione, ribadendo di utilizzare per le trattative "tutti gli strumenti costituzionalmente garantiti". Nei prossimi giorni, appunto, il confronto con l’azienda dovrebbe riprendere al ministero del lavoro.