MCDONALD’S SBARCA IN EGITTO CON IL MCFALAFEL

(AGRA) – 1. luglio 2001

Si chiama McFalafel la versione araba dell’hamburger della
McDonald’s che ha da poco aperto un fast food a Il Cairo, capitale
dell’Egitto.
Non potendo imporre indiscriminatamente ai consumatori musulmani il
tradizionale hamburger americano, McDonald’s ha reinventato un tipico
piatto arabo, il falafel. L’hamburger viene infatti farcito con pomodori,
lattuga, sottaceti e salsa tahini assieme a un tortino di fagioli con tante
spezie. Perplessità sono state espresse per l’impiego del pane ameri-cano,
che secondo gli egiziani ha una resa completamente diversa in
fatto di gusto rispetto alle focacce locali alle quali si accompagna il fala-fel,
e per il prezzo dell’hamburger all’orientale che costa il triplo (circa
900 lire) dei falafel che si vendono ai bordi delle strade.
A pubblicizzare il McFalafel è stata chiamata una delle pop star egiziane
più celebri, Shaaban Abdel-Rahim, che non ha però cantato il suo recen-te
successo, ‘Io odio Israele’, inno contro Israele e gli Stati Uniti, ma si
è limitato alla pubblicità del nuovo prodotto. (D326)
MCDONALD’S
SBARCA
IN EGITTO
CON IL
MCFALAFEL