McDonald’s mette i clienti in cucina

06/05/2004



 
 
 
 
ItaliaOggi Marketing
Numero 108, pag. 19 del 6/5/2004
Autore: di Lorenzo Morelli
 
McDonald’s mette i clienti in cucina
 
Al via il progetto ´Posso controllare’.
 
Un viaggio a ritroso alla scoperta della qualità che parte dai fornelli e finisce negli impianti produttivi. È questa l’esperienza che McDonald’s vuol fare vivere ai suoi clienti lanciando l’operazione ´Posso controllare’. Il colosso della ristorazione veloce apre le cucine dei suoi ristoranti e gli stabilimenti dei suoi fornitori agli occhi dei clienti. A partire da domenica, in 200 locali distribuiti sulla Penisola, il personale accoglierà e mostrerà al pubblico cosa c’è dietro, ma soprattutto dentro, un hamburger.

Ma il viaggio non finisce qui. La visita potrà proseguire risalendo fino all’origine della filiera, direttamente negli impianti di produzione dei fornitori. McDonald’s, sbarcata in Italia nel 1985, inizialmente importava tutti gli ingredienti dagli Stati Uniti. Oggi, dopo 18 anni, si può dire che il panino sia diventato più italiano: l’80% delle materie prime utilizzate è made in Italy.

L’iniziativa si affianca alla svolta salutista che McDonald’s porta avanti da tempo promuovendo attività sportive (saranno sponsor alle olimpiadi di Atene e agli europei di calcio in Portogallo) e offrendo menù più equilibrati. Infatti oltre a proporre insalate, yogurt e frutta anche sugli ingredienti si fa più attenzione. Per esempio, il sale tradizionale è stato sostituito con quello iodato e le salse sono preparate con meno grassi. ´La nostra idea è preparare uno spot radio con le registrazioni dei commenti delle persone che verranno a visitare le fabbriche’, spiega Alfredo Pratolongo, direttore della comunicazione, ´per noi è molto importante conquistare la fiducia dei clienti sulla base della qualità del nostro prodotto’.