McDonald’s: La mediazione del Governo «riapre» la discussione

30/03/2001

Il Sole 24 ORE.com
    Integrativo McDonald’s

    La mediazione del Governo «riapre» la discussione
    ROMA. Riparte il confronto tra sindacati e direzione McDonald’s sul contratto integrativo di gruppo: il prossimo round è stato fissato per il 13 maggio. Le parti, con la mediazione del ministero del lavoro, hanno infatti riaperto una discussione che si era totalmente interrotta a dicembre, ma che di fatto era in una situazione di stallo a partire dal mese di maggio 1997, data in cui i sindacati avevano inviato a McDonald’s le richieste per il contratto integrativo di gruppo. La questione controversa riguarda la sfera di applicazione del contratto aziendale. Per i sindacati deve valere per l’intero "mondo" McDonald’s quindi sia per i locali a gestione diretta sia per quelli in franchising per complessivi 15mila dipendenti.
    Per la direzione McDonald’s, che gestisce 22 ristoranti su 295, deve valere per i soli 1.500 dipendenti diretti. Lo sbocco della situazione potrebbe venire dalla proposta formulata dal rappresentante ministeriale, che ha invitato le parti a mettere in coda al negoziato il punto controverso dell’applicazione del contratto. Per il rappresentante del ministero il confronto può procedere a partire dai contenuti della piattaforma presentata dai sindacati. La direzione McDonald’s e i rappresentanti della Fipe, la Federazione dei pubblici esercizi di Confcommercio che assiste McDonald’s nella trattativa, si sono riservati di consultare i licenziatari.

    Venerdì 30 Marzo 2001

 
|

…………………………………..

…………………………………..