MCDONALD’S: AVELLINO: DIFFIDA PER ATTIVITA’ ANTISINDACALE


FILCAMS-Cgil
Federazione lavoratori commercio turismo servizi


Ufficio Stampa

8 marzo 2001


MCDONALD’S: AVELLINO: DIFFIDA PER ATTIVITA’ ANTISINDACALE


Una diffida per attività antisindacale è stata inviata dalla Filcams di Avellino alla Community Cooking Leader srl, licenziataria di due ristori McDonald’s ad Avellino e Mercogliano.
I fatti. Martedì 6 marzo la Filcams di Avellino manda un fax alla direzione della Community Cooking Leader riguardo a due ristori McDonald’s: il ristoro di via Bonatti in Avellino e il ristoro Cineplex in Mercogliano. La Filcams diffida formalmente la direzione dal proseguire le pratiche di attività antisindacale iniziate con l’iscrizione di 20 lavoratori al sindacato.
Nell’accusa del sindacato vengono citate delle date e delle pratiche circostanziate: il 20 febbraio i giovani lavoratori si iscrivono; il 22 febbraio vengono inviate all’azienda le deleghe sindacali e le nomine dei delegati; nei giorni successivi la direzione chiama a colloquio i ragazzi iscritti al sindacato invitandoli a meditare sulla loro scelta e sulle conseguenze che ne potrebbero derivare per la loro carriera.
Alcuni revocano la delega al sindacato, altri difendono il loro buon diritto all’associazione sindacale.
Per due dipendenti, già avviati a mansioni di direzione interna (qualifica di "manager II assistente"), c’è la cancellazione dai corsi per il conseguimento della qualifica.
L’accusa che la Filcams rivolge al licenziatario McDonald’s è di "attacco alle libertà sindacali sancite dalla Costituzione".
La diffida è sottoscritta, oltre che dal segretario generale della Filcams di Avellino, da otto lavoratori dei due punti ristoro.
La direzione McDonald’s Italia ha inviato sul posto un dirigente (che – naturalmente – è ad Avellino per motivi del tutto estranei alla vertenza sindacale).
Nonostante la risposta del tutto evanescente del licenziatario, si sta tentando di discutere. I sindacati non nutrono grande fiducia nelle capacità e possibilità del mondo McDonald’s di aderire ai normali rapporti aziendali e civili in uso nel mondo occidentale.
Se il negoziato non sortirà effetti precisi, la Camera del Lavoro e la Filcams sono pronte a portare in tribunale McDonald’s. Gli avvocati stanno preparando l’esposto.

…………………………………..