McDonald’s: adesso è sciopero – Il Nuovo 22.12.2000

Il Nuovo 22.12.2000

McDonald’s: adesso è sciopero

Si inasprisce la vertenza a causa dell’indisponibilità a trattare da parte della multinazionale dell’hamburger. I lavoratori sciopereranno il 31 dicembre e il primo dell’anno



MILANO – Sciopero il 31 dicembre e il primo gennaio dei dipendenti della catena Mc Donald’s. E’ stato proclamato dalle organizzazioni sindacali di categoria dopo che la società si è detta disposta a trattare per i soli locali in gestione diretta, che sono 22 su 295. Gli altri locali sono in gestione di licenza, e i licenziatari non possono sottoscrivere accordi senza autorizzazione della Mc Donald’s Italia. Autorizzazione che, sempre secondo i sindacati, è stata negata. Si è allora chiesto, prosegue la nota, "se fosse almeno possibile identificare congiuntamente i problemi comuni all’intero sistema Mc Donald’s per poi iniziare sia il confronto nazionale per i locali in gestione diretta, sia quello con i licenziatari. Anche su questo la risposta è stata negativa".   Di qui la decisione dello sciopero e di indire assemblee in ogni locale per informare i lavoratori sullo stato della vertenza e per preparare l’attivo nazionale delle strutture e dei delegati che si terrà l’8 gennaio.

(22 DICEMBRE 2000, ORE 13:20)