Matrix, il primo sciopero della Net Economy

23/01/2002










Matrix, il primo sciopero della Net Economy

I lavoratori della società Internet controllata da Seat Pagine Gialle, scendono in piazza a Milano per protestare contro gli annunciati esuberi di 100 dipendenti

MILANO – Dopo diversi incontri con le organizzazioni sindacali, Matrix SpA, società controllata da Seat Pagine Gialle, ha comunicato un esubero di circa 100 dipendenti, pari a un terzo delle persone che ancora oggi contribuisce al successo del portale Virgilio.

Non sarà facile per l’azienda raggiungere l’obiettivo dichiarato di un organico a pieno regime di sole 195 unità. Nonostante, infatti, siano in atto da diversi mesi dei colloqui informali per incentivare le dimissioni dei dipendenti in esubero, soltanto poche persone hanno al momento accolto l’invito.

L’azienda ha dichiarato, nel corso dell’ultimo incontro con i sindacati, di voler ricorrere alla mobilità a partire dalla fine di questo mese. Per i dipendenti sarebbe veramente un duro colpo: si troverebbero infatti in mezzo alla strada senza un soldo. Coloro i quali dovessero infatti essere iscritti alle liste di mobilità, non potranno beneficiare dell’ammortizzatore sociale erogato dall’INPS e per il quale sono stati versati i relativi contributi da parte dell’azienda. Tutto questo solo e soltanto perché stiamo parlando di un’azienda della Net Economy, al momento non riconosciuta e regolamentata dalle istituzioni preposte.

I dipendenti, fino ad oggi pronti a un confronto amichevole e fiducioso, sentendosi presi in giro “da una totale mancanza di chiarezza da parte dell’azienda – affermano in un comunicato –  dalla malagestione e incoerenza da parte del management e non concordi con la gestione senza scrupoli delle risorse umane”, hanno deciso, assieme alle Organizzazioni Sindacali FILCAMS-CGIL e UILTucs-UIL, di indire uno sciopero con presidio davanti alla sede dell’azienda in Corso Garibaldi 99, giovedì 24 gennaio alle ore 10.00.

Per poter, inoltre, coinvolgere anche altre realtà
del settore colpite da una situazione analoga, i dipendenti di Matrix hanno costruito un sito Internet (vedi colonna a destra)- per comunicare e condividere il profondo disagio e la preoccupazione per il proprio futuro.

(22 GENNAIO 2002, ORE 11:30)







IN RETE
Tute arancioni