Matera. Scanzano guarda agli azionisti della Cit Holding

29/06/2005
    martedì 28 giugno 2005

      Attesa la nomina del cda

        Scanzano guarda agli azionisti della Cit Holding

          SCANZANO JONICO – Occhi puntati dal Villaggio Torre del Faro e dall’Hotel Portogreco verso Milano dove oggi, nella sede della Cit Holding, si svolgerà l’assemblea ordinaria degli azionisti che dovrà procedere alla nomina del consiglio di amministrazione (dopo le dimissioni del manager Gianvittorio Gandolfi e della maggioranza del vecchio cda).

          Ovvio che l’attenzione dei circa 300 dipendenti fissi e stagionali che lavorano nelle due strutture ricettive del Metapontino sia alquanto alta. Gli stessi lavoratori, con il coordinamento dei sindacati di categoria, Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs, sono in stato di agitazione.

          Non è esclusa per la giornata odierna una assemblea permanente nella sala convegni di Torre del Faro per stabilire un ideale filo diretto con Milano. Ricordiamo, inoltre, che solo il 26 giugno è terminato uno sciopero di 10 giorni indetto dai delegati delle rappresentanze sindacali aziendali di Varese «per il ritardo ormai intollerabile nel pagamento degli stipendi».

          Ma non è finita. Nei giorni scorsi, un fitto confronto si è sviluppato tra Cit e Consob. Quest’ultima ha chiesto ulteriori elementi informativi. La spa, però, ritenendo di aver già adempiuto ai propri obblighi con un comunicato stampa del 13 giugno e che il complesso delle informazioni richieste dalla Consob potesse nuocere alle trattative per l’ingresso di un nuovo socio e al sotteso piano di rilancio ed alle «erogazioni» che il Ministero aveva «in pectore», ha deciso nel merito di dare il via alla presentazione di un ricorso al Tar del Lazio. Oggi, però, potrebbe arrivare Benito Benedini, presidente di Fondimpresa.

        fi.me.