Matera. L’occupazione in corso al maxi-villaggio non si ferma

22/11/2004

    domenica 21 novembre 2004

    A Scanzano Jonico
    L’occupazione in corso al maxi-villaggio non si ferma

    SCANZANO JONICO – «L’occupazione della sede di Vacanze Italiane continuerà sino a quando i lavoratori non verranno saldati di ogni loro spettanza». Così, Giovanni Manolio (Cgil) nel pomeriggio di ieri quando «presidiava» con circa 60 dipendenti gli uffici della spa del Gruppo Cit Holding.

    Come è noto, l’azienda si era impegnata a pagare gli stipendi arretrati (agosto, settembre, ottobre, 13.ma e 14.ma 2004, ferie e permessi retribuiti, tfr 2003 e 2004) mercoledì scorso. Data poi slittata a venerdì e successivamente a mercoledì prossimo.

    L’ennesimo rinvio ha scatenato la protesta che, ad ogni modo, si mantiene nei limiti della civiltà pur se gli animi sono esasperati. Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl, e Uil-Tucs, attendono anche la risposta del Prefetto di Matera cui hanno chiesto di attivare un tavolo tra le parti per discutere delle gravi problematiche che stanno vivendo i lavoratori, circa 230, impegnati nel villaggio Torre del Faro e nell’Hotel Portogreco.

    fi.me.