Matera. Cit: Torna in sella Abbrignani

20/10/2006

    gioved� 19 ottobre 2006

    Scanzano Jonico Sentenza del Tar. Revocati gli aiuti

      Torna in sella Abbrignani

      E il futuro della Cit diventa sempre pi� nebuloso

        SCANZANO JONICO – Il ministero dello Sviluppo ha revocato i 65 milioni di euro di aiuti alla Cit ed Abrignani � tornato al vertice. � pi� che mai �nebuloso� il futuro della holding che qui ha costruito e gestisce il Villaggio Torre del Faro e l’Hotel Portogreco, 350 dipendenti.

        Con sentenza notificata ieri il Tar del Lazio ha accolto il ricorso dell’avv. Ignazio Abrignani contro i provvedimenti del ministro Pierluigi Bersani che aveva revocato l’incarico di Commissario straordinario della spa e delle societ� del gruppo. L’avvocato siciliano, dunque, nominato nel marzo scorso dal predecessore di Bersani, Claudio Scajola, � tornato al comando al posto del neocommissario Antonio Nuzzo. Il Tar ha ordinato anche che la sua decisione venga eseguita dall’autorit� amministrativa. E cos�, l’incertezza al vertice fa il paio con la notizia, diffusa dal Sult, della revoca da parte dello stesso Bersani del maxiaiuto di Stato di 65 milioni di euro gi� autorizzati quando il ministero era retto da Scajola.

        Nubi, quindi, si addensano sia sulle prospettive occupazionali sia sulle possibilit� delle aziende costruttrici di Portogreco di vedersi onorate le relative fatture. Lo stesso sindacato, tra l’altro, ha paventato �il rischio di dividere la holding e di svendere i suoi pezzi pregiati�. Per la sigla autonoma �vanno rifiutate soluzioni fondate sulle vicinanze politiche degli imprenditori. Ed � necessario un incontro al ministero dello sviluppo per capire i motivi della revoca dei 65 milioni di euro. Siamo estremamente determinati a salvare azienda e posti di lavoro, ma se questo non sar� reso possibile per motivi che nulla hanno a che vedere con l’aspetto industriale, non esiteremo – ha concluso il Sult – a rivolgerci a tutte le sedi compresa la procura della Repubblica�.

        fi.me.