Matera. Cit, entra Benedini e pone condizioni

29/07/2005
    giovedì 28 luglio 2005

      Acquisirebbe il 44% delle azioni

      Cit, entra Benedini e pone condizioni

        SCANZANO JONICOI – circa 300 dipendenti, le imprese artigiane di costruzione, i fornitori seguono con il fiato sospeso le vicende sul salvataggio della Cit Holding proprietaria del Villaggio Torre del Faro e dell’Hotel Portogreco sul litorale del comune del Metapontino.

        Ecco l’ultima notizia in merito. Benito Benedini, presidente di Fondimpresa, una autorità nel campo della imprenditoria lombarda, si è assicurato l’acquisto dei diritti di opzione spettanti a Compagnia delle Vacanze e ad altri azionisti Cit per un totale pari al 44,58 per cento dell’attuale capitale della società. Benedini – precisa una nota di agenzia diffusa in seguito a notizie non fondate – è interessato ad intervenire nel processo di risanamento e di sviluppo della Cit acquisendo una partecipazione rilevante mediante la sottoscrizione di un aumento di capitale.

        Tutto definito, dunque? No. L’acquisto del 44,58 per cento delle azioni è subordinato ad alcune condizioni: la conclusione di un accordo con le banche e i fornitori in merito ai loro crediti verso la holding e l’assoggettamento dell’operazione al regime di esenzione dell’obbligo di Offerta pubblica di acquisto sulla base del piano di salvataggio che verrà predisposto da Benedini stesso. La notizia dell’acquisto dei diritti di opzione su una fetta consistente della società da parte dell’ex presidente dell’Assindustria della Lombardia, ha causato la sospensione del consiglio di amministrazione previsto per oggi, con nuova convocazione fissata al 4 agosto. All’ordine del giorno, l’esame delle bozze del bilancio e del bilancio consolidato al 31 dicembre 2004, della situazione patrimoniale aggiornata della società e delle controllate Progetto Venezia spa e Progetto Venezia srl. All’ultimo punto, l’eventuale esame di un nuovo piano industriale e finanziario.

      fi.me.