Massa. Pulizia e servizi: sciopero e presidio

18/06/2007
    sabato 16 giugno 2007

    Pagina 7 – Massa

      Pulizia e servizi
      sciopero e presidio

        CARRARA. Le Organizzazioni sindacali provinciali di Filcams/Cgil, Fisascat/Cisl Uiltucs-Uil hanno proclamato 2 giorni di sciopero per il 19 e 20 giugno dei lavoratori delle imprese di pulizia e servizi integrati/multiservizi.

        Nelle due giornate sono stati organizzate manifestazioni, martedì 19 giugno alle 10 si terrà un presidio nel piazzale dell’ospedale di Carrara e il 20 è stata organizzata una manifestazione a Firenze presso il Centro congressi Cavour, via Cerretani 54. In una nota, si invitano tutti i lavoratori a partecipare allo sciopero e alle manifestazioni per il rinnovo del contratto nazionale dei lavoratori delle imprese di pulimento e dei servizi integrati, quei lavoratori, cioè, che svolgono più mansioni legate all’assistenza, sostegno e pulizia all’interno dei luoghi pubblici e dei trasporti.

        «Chiediamo al ministro del lavoro di attivare il codice nazionale sugli appalti, superando il criterio dell’offerta al massimo ribasso sostituendolo con il criterio dell’offerta più vantaggiosa. Il criterio vigente, infatti, prevede che l’impresa che dichiari in gara di spendere meno per l’erogazione del servizi si aggiudica l’incarico. Meno spesa per l’impresa significa salari più bassi per i lavoratori e pesanti ricadute sulle loro condizioni contrattuali. Chiediamo inoltre alle imprese di servizi, diritti, dignità e il riconoscimento di regole certe da rispettare. Ricordiamo che il contratto nazionale è scaduto nel maggio 2005 e che a due anni di distanza la trattativa per il rinnovo stenta a decollare, nonostante le varie iniziative di protesta. Crediamo che anche questa parte del mondo del lavoro così frammentata e difficilmente organizzata meriti un giusto rinnovo contrattuale», si conclude la nota.