Massa. Caserme, niente pulizie

05/09/2002




Gggg5 settembre 2002
Giovedì 5 settembre 2002
5 settembre 2002

Massa-Carrara, Spezia, Viareggio
Caserme, niente pulizie
 

 

 

MASSA — Sciopereranno per l’intera giornata di giovedì 19 settembre le dipendenti apuane della Alfa Service (ex Euroservizi), cooperativa di pulizia e di facchinaggio con sede ad Arezzo che ha in appalto il servizio di pulizia di una decina di sedi della Polizia nella nostra provincia (appalto curato dalla Prefettura per conto del ministero dell’interno). Lo sciopero è stato proclamato dalla Filcams Cgil a sostegno della battaglia delle lavoratrici che — ha spiegato ieri mattina Maura Antonioli — non ricevono con regolarità le buste paga loro dovute. Un problema che si era già verificato in passato — ha spiegato la sindacalista — al puno che il 22 novembre 2001 la prefettura aveva organizzato una "riunione di conciliazione" tra sindacato e coop, conclusa con la sottoscrizione di un verbale in cui la ditta, riconoscendo il problema, si impegnava a pagare da quel momento in poi le competenze di ciascun mese entro il 30 del mese successivo. «L’accordo non è stato rispettato — ha sottolineato Antonioli — e il 23 marzo le lavoratrici hanno già scioperato. Senza esito: oggi devono ancora ricevere gli stipendi di lunglio e agosto». Il sindacato segnala anche altri problemi (tra cui la mancata sostituzione per malattia e una vertenza legale per il recupero di una somma non pagata) e chiede alla prefettura addirittura la rescissione del contratto con la Alfa Service (la scadenza naturale dell’appalto, quadriennale, sarebbe il prossimo dicembre). Il sindacato fa anche rilevare che la situazione è in aperto "conflitto" con il protocollo di intesa sugli appalti pubblici firmato da enti locali e Asl sotto l’egida della stessa prefettura.

Anna Pucci