Marzano convoca le associazioni della distribuzione: «Un maxipatto per l’euro»

17/09/2001

Il Sole 24 ORE.com



    Marzano convoca le associazioni della distribuzione per coordinare i progetti in vista del changeover

    «Un maxipatto per l’euro»
    La prossima settimana vertice industria-commercio sul blocco dei prezzi
    MILANO – Il Governo chiama a raccolta le associazioni del settore commerciale per gestire in maniera ccordinata il decollo dell’euro. Una iniziativa che si raccorda con quanto è stato finora fatto in sede Indicod da industria e distribuzione, per calmierare i listini in vista della moneta unica europea. Il ministero delle Attività produttive, guidato da Antonio Marzano, ha inviato in questi giorni una lettera alle associazioni di settore (Confcommercio, Faid, Federcom, Confesercenti, Ancd-Conad e Ancc-Coop) con la bozza del protocollo d’intesa che dovrebbe essere siglato in un incontro il 25 settembre. La prossima settimana, il giorno 20 settembre, è inoltre previsto il vertice del Comitato euro per il largo consumo che a sua volta sancirà ufficialmente le procedure operative per la introduzione dell’euro condivise da industria e distribuzione, e definirà i contorni dell’operazione di difesa della stabilità di listini e prezzi, anche se le recenti turbolenze sui mercati internazionali, connesse agli atti di terrorismo in Usa, hanno creato forti tensioni sui prezzi energetici, che probabilmente si ripercuoteranno a cascata a livello internazionale innescando qualche spinta inflazionistica. Con questa iniziativa, seguita dalla Direzione generale commercio del ministero Attività produttive, è probabile che il Governo abbia voluto svolgere un ruolo attivo nel momento in cui l’intesa tra industria e distribuzione sulla stabilità di prezzi e listini ha comunque dato luogo a polemiche. Secondo il Governo il settore commerciale rappresenterà il polmone per alimentare di euro i cittadini e sarà in prima linea nel decollo della nuova moneta. Potrebbero comunque verificarsi problemi legati agli arrotondamenti e alla conversione, che a loro volta potrebbero creare confusioni e timori tra i consumatori. Non va peraltro dimenticato che le prime settimane di gennaio seguono un periodo di forte spesa delle famiglie per i consumi natalizi. Le preoccupazioni sui prezzi – rileva il documento – sono ben presenti in tutt’Europa e oggetto di discussione in ambito comunitario. Il timore esplicito è che possano, in questo contesto, anche generarsi delle spinte inflattive non riassorbibili nel tempo. Pertanto l’obiettivo esplicito del protocollo d’intesa che dovrebbe vedere riuniti intorno a un tavolo il Governo (Attività produttive) insieme con le varie associazioni del settore commerciale è proprio quello di coordinare le iniziative sulla introduzione dell’euro ed evitare che si vengano a creare situazioni fuori controllo. Ossia, le associazioni del settore commerciale saranno impegnate a far sì che tutti gli aderenti mantengano comportamenti trasparenti e corretti, tali da evitare fenomeni artificiosi di arrotondamento e qualsiasi minima tendenza al rialzo dei prezzi convertiti in euro con conseguente decurtazione del potere di acquisto dei consumatori. Pertanto, l’iniziative sviluppata da industria e distribuzione in ambito Indicod dovrebbe avere, una volta siglato il protocollo d’intesa tra le associazioni del commercio e il ministero Attività produttive, un momento di confronto a livello istituzionale. Del resto finora il ministero ha ospitato un tavolo con le organizzazioni del settore distributivo che ha lavorato finora per assecondare la manovra di avvicinamento complessiva al debutto della moneta unica europea. Per completare il quadro è possibile ipotizzare che l’accordo tra Attività produttive e associazioni del settore commerciale venga esteso anche alle rappresentanze del mondo industriale che lavora a stretto contatto con le reti di vendita. Del resto l’intesa già definita in ambito Indicod vede come protagonisti in campo sia i gruppi dell’industria del largo consumo sia la distribuzione e la ristorazione organizzata. Vincenzo Chierchia
    Sabato 15 Settembre 2001
 


 
Tutti i diritti riservati © 24 ORE NetWeb S.p.A.