Maroni:”La previdenza non è nella nostra agenda”

19/07/2002

 
 
 
Pagina 41 – Economia
 
 
LA POLEMICA
Il ministro del Welfare: non inviterei Cofferati a cena

Maroni:"La previdenza non è nella nostra agenda"

          ROMA – Nuovepolemiche e attacchi a Cofferati dalla Uil e dal governo. «I rapporti con la Cgil torneranno normali quando la Cgil farà di nuovo il mestiere del sindacato», ha detto il leader della Uil, Luigi Angeletti. «Credo – ha aggiunto Angeletti – che nessuno possa dire che oggi la Cgil stia facendo il mestiere del sindacato». Ad un giornalista che chiedeva un commento sul futuro di Cofferati, Angeletti ha risposto: «Auguri, per qualunque scelta lui voglia fare».
          Anche il ministro del Welfare, Roberto Maroni, non ha nessuna intenzione di invitare a cena il leader della Cgil, Sergio Cofferati. «No, io invito a cena solo gli amici», ha risposto ai giornalisti che gli chiedevano se anche lui, come il premier Berlusconi, avesse intenzione di invitare a cena Cofferati. Maroni ha però sottolineato che «il dialogo con la Cgil continua», dando conto dei recenti incontri avuti con diversi rappresentati sindacali dell´ organizzazione. «C´è un confronto continuo – ha detto – sono loro che si sono chiamati fuori dalla firma del Patto, non per colpa nostra. Ma è chiaro che il dialogo continua: se vorranno venire a discutere sono ben accetti». Maroni ha anche aggiunto che «l´ ulteriore riforma delle pensioni non è un tema nell´ agenda del Governo».
          Sulla questione sindacale interviene anche Marco Tronchetti Provera il quale ha auspicato che, alla ripresa autunnale, il sindacato tutto «sappia risedersi al tavolo per guardare agli altri temi fondamentali del Paese. Me lo auguro». Il numero uno di Telecom Italia e vice presidente di Confindustria, interpellato dal Tg3, ha ricordato che il Patto per l´Italia, che ha visto la spaccatura all´ interno del mondo sindacale, «fa riferimento alla continuità dell´accordo del 1993. E quel tavolo – ha detto – rimane aperto». Quanto al futuro di Sergio Cofferati, in predicato di tornare in Pirelli, Tronchetti ha risposto che «sono cose in discussione tra l´ufficio del personale e Cofferati. Nei prossimi mesi si saprà tutto».
          Si lavora intanto ad un incontro fra i capigruppo dell´Ulivo e i segretari di Cgil, Cisl e Uil: fitta rete di contatti per l´organizzazione di questa riunione che dovrebbe tenersi nel pomeriggio di lunedì prossimo, nella sede del gruppo Ds di Montecitorio con al centro dell´incontro, l´esame del Dpef.