Maroni ottimista sulla riforma pensioni

18/12/2003



18 Dicembre 2003
      Maroni ottimista sulla riforma pensioni
      «Il clima sta diventando quello giusto»

      Il ministro del Welfare Roberto Maroni si dice «ottimista», sulla riforma delle pensioni: «Il clima nella maggioranza è quello giusto, il confronto col sindacato è ripreso e il clima è molto migliorato rispetto a poche settimane fa», visto che cominciano a circolare proposte ed ipotesi. Per adesso, però, le possibilità che il confronto porti a risultati entro il 10 gennaio sembrano scarse.

      Il leader della Uil Luigi Angeletti ricorda che per ora «non ci sono novità, stiamo aspettando che il governo ci convochi». Per Savino Pezzotta (Cisl) «ora bisogna fare il confronto seriamente. Stiamo lavorando a una proposta unitaria, che serve adesso». Ma il leader Cgil Guglielmo Epifani insiste: per trattare, occorre «il ritiro politico della delega, l’individuazione convenuta dei temi da affrontare e un tempo congruo per il negoziato». Intanto, però, «è importante che si addivenga ad una proposta sindacale unitaria che dovrà essere discussa e ricevere il consenso dei lavoratori e dei pensionati». Quanto ai dubbi della Cgil in merito all’esito del confronto con il Governo, Pezzotta ha osservato: «Io sarei per dare i giudizi dopo il 10 gennaio e non prima: aspetto il 10 e sono uno che è capace di attendere». Alla domanda su come si presenterebbero i sindacati se il Governo li convocasse entro questa settimana Pezzotta ha risposto: «Se ci convoca dopodomani, e sarebbe opportuno lo facesse, si comincerebbe a discutere sulle cose su cui unitariamente abbiamo già concordato». Sono circa 800 gli emendamenti presentati alla delega previdenziale, all’esame della commissione Lavoro del Senato. Ieri alle 19 è scaduto il termine per la loro presentazione ma il presidente della Commissione, Tomaso Zanoletti (Udc) ha sottolineato che il termine per la presentazione potrebbe riaprirsi in caso di esito positivo dell’incontro governo-sindacati. In commissione si è conclusa, con le repliche del relatore, Carmelo Morra (Fi), e del ministro Maroni, la discussione generale sulla delega. L’esame riprenderà subito dopo la pausa delle festività natalizie, con l’intervento del ministro Maroni che riferirà sull’esito del confronto con le parti sociali.