Maroni firma il decreto sulla vigilanza privata

07/04/2006
    venerd� 7 aprile 2006

    N.69

    Occupazione

      Maroni firma il decreto sulla vigilanza privata

        Il ministro del Welfare, Roberto Maroni, firma il decreto ministeriale in materia di organizzazione dell’orario di lavoro per gli Istituti di Vigilanza privata. Lo fa sapere il ministro in una nota. Ieri i lavoratori della vigilanza privata (circa 30 mila) hanno scioperato in tutta Italia per il rinnovo del contratto di lavoro, scaduto nell’aprile 2004.

        Lo sciopero era stato proclamato da Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs. Finora non era stato possibile rinnovarlo, spiegano i sindacati, per l’assenza delle norme necessarie sull’organizzazione dell’orario di lavoro.

        Con la firma del decreto da parte del ministro Maroni a questo punto si avvicina la possibilit� di chiudere il contratto in tempi brevi.

        “Siamo soddisfatti della mobilitazione e del risultato ottenuto – dice Maurizio Scarpa, responsabile del settore per la Filcams-Cgil – adesso chiediamo alle associazioni imprenditoriali di firmare immediatamente il nuovo contratto di lavoro”.

        Sempre ieri, nel pomeriggio, era programmato un incontro con le controparti datoriali della vigilanza privata. L’aumento salariale a regime complessivamente per i due bienni economici sar� di 156 euro per il quarto livello.