Marche. Stop al carrello: volantinaggio in vista del 22

17/12/2007
    sabato 15 dicembre 2007

    Pagina II – Primo Piano

    NEGOZI CHIUSI

      Stop al carrello: volantinaggio
      in vista della serrata del 22

        CON LO SLOGAN «Stop al carrello» rivolto ai cittadini, prosegue anche oggi la campagna di sensibilizzazione promossa dalle sigle sindacali Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil in vista dello sciopero dei lavoratori e delle lavoratrici del commercio in programma sabato 22 per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro.

        Oggi i sindacati saranno presenti nei principali centri commerciali di Pesaro, Urbino e Fano con un volantinaggio per invitare i cittadini a sostenere la protesta e ad astenersi sabato prossimo, dagli acquisti.

        L’iniziativa odierna segue quella di sabato scorso che ha visto un volantinaggio nei centri storici di Pesaro e Fano per invitare i cittadini a sostenere gli scioperanti. «Il 22 dicembre potreste trovare negozi o reparti chiusi — si legge in una nota — o comunque dei disservizi per i quali ci scusiamo. Vi informiamo affinché possiate organizzarvi e chiediamo la vostra solidarietà: il prossimo sabato non fate la spesa».

        Tra le ragioni dello sciopero c’è il contratto nazionale scaduto da 11 mesi: «Chiediamo — scrivono — un aumento salariale di 78 euro in due anni per recuperare il potere di acquisto e più diritti per ragazzi e ragazze che hanno contratti a termine o che lavorano part-time e per gli apprendisti. Vogliamo ridurre la precarietà e dare un futuro ai giovani».