Manutencoop Soc. Coop., Manutencoop FM, esito incontro 27/07/2016

Roma, 5 agosto 2016

Oggetto: MANUTENCOOP SOC. COOP. – MANUTENCOOP FACILITY

      MANAGEMENT SpA

Esito incontro 27.07.2016

Si è svolto lo scorso 27 luglio 2016 il programmato incontro con Manutencoop F. M. SpA per gli aggiornamenti sull’andamento aziendale e rispetto all’evoluzione di alcune specifiche situazioni che si sono affrontate nei precedenti incontri.

Nel verbale di incontro allegato sono stati dettagliati tutti i temi affrontati così da tenere continuità dello stato del confronto anche per i passaggi futuri.

Nel merito del verbale vale la pena fare una puntualizzazione relativa al punto 2) della governance, in merito alle diverse scadenze su cui sono articolati i nuovi patti parasociali, che risultano i seguenti:
- vengono prorogati i termini di pagamento previsti dalla vendor note dal 1°luglio 2016 con diversi step di scadenza. La prima scadenza è il 30.09.2017 dove Manutencoop Soc. Coop. verificherà se è in grado di riacquistare le quote e/o trovare altri investitori che subentrano permettendo la liquidazione delle quote degli attuali; la seconda scadenza è il 30.04.2018 o in alternativa il 31.12.2018 mettendo in atto operazioni di reperimento di altri finanziatori; l’ultima scadenza si colloca al 30 giugno 2019, salvo diritto degli Investitori di posticipare ulteriormente quest’ultimo termine.

Rispetto all’andamento più generale delle società è stato fatto il punto sul piano di riorganizzazione presentato nei precedenti incontri, confermando che vi sarà un proseguo dello stesso con alcuni aggiornamenti del programma in funzione di quanto intervenuto e ai risultati ottenuti fino ad oggi.

Nell’occasione ci è stato comunicato che nei prossimi giorni procederanno a chiedere la proroga dell’attuale Cigs in corso, scadente il 30.10.2016, per permettere, nelle maglie del completamento del piano, il riassorbimento di tutti i lavoratori coinvolti.

In ogni caso il numero dei lavoratori interessati alla cassa si è notevolmente ridotto rispetto all’avvio per effetto delle uscite volontarie e la ricollocazione in altre posizioni e/o profili a seguito della riqualificazione intervenuta con la formazione, tutt’ora in corso.

Per avere maggiori dettagli sulla seconda fase del piano e mantenere monitorato l’andamento generale delle società si è definito di fissare un nuovo incontro per il 12 settembre 2016.

In tale occasione presenteremo a Manutencoop un protocollo sulle relazioni sindacali così da definire più nel dettaglio le materie del confronto ai vari livelli.

Nel proseguo dell’incontro è stato dato un aggiornamento anche sulla commessa Telecom che ha visto al momento il rinnovo del contratto di appalto dei CED e dei servizi di igiene, mentre sulle manutenzioni sono ancora in fase di trattativa visto la naturale scadenza al 30.11.2016.

Per quanto riguarda i servizi di igiene nella ricontrattazione intervenuta con Telecom è stato previsto un ribilanciamento degli stessi con una modifica in riduzione, rispetto alla quale l’impresa ha dichiarato che non interverranno sui contratti di lavoro ma che c’è la necessità di riorganizzare il servizio.

Tale riorganizzazione prevede che una parte del contratto sarà fatto gestire in subappalto, in aggiunta a quello già esistente con Roma Multiservizi, con il passaggio al 01.09.2016 dei lavoratori alle nuove imprese.

Rispetto alla prospettiva illustrata abbiamo sottolineato, che non concordiamo pienamente con tale scelta anche se legittima e che le condizioni dei lavoratori che verranno trasferiti alle società subappaltatrici non dovranno vedere alcuna modifica delle condizioni economiche e normative compreso la conservazione dell’art. 18 della legge 300/70, dato che il passaggio non è un cambio appalto stante che non interviene a seguito di una gara ma per effetto di gestioni commerciali.

Su questo punto Manutencoop ha ribadito la necessità di ricorrere al subappalto e ha confermato non essere di alcun ostacolo la nostra richiesta sul mantenimento di tutte le attuali condizioni dei lavoratori interessati.

In merito al passaggio del personale alle imprese subappaltatrici è già stata avviata la procedura e si è fissato un incontro per il 30.08.2016, con l’impegno a verificare prima tutte le condizioni del passaggio, di cui vi daremo informativa in apposite circolari.

P. Filcams Cgil Nazionale
Elisa Camellini