Manpower in sei mesi fa un salto del 18%

24/07/2002


24 luglio 2002



La multinazionale cresce nell’area dell’interinale
Manpower in sei mesi fa un salto del 18%
Lu.V.
MILANO – Nei primi sei mesi di quest’anno i lavoratori temporanei di Manpower sono stati 64.479, con un trend positivo del 18% rispetto allo stesso periodo del 2001. Il 33% degli occupati in affitto – secondo la multinazionale americana – sarebbe stato assunto a tempo indeterminato dalle imprese che li hanno utilizzati. Le aziende che ricorrono all’interinale sono in crescita (nell’87% dei casi usano il lavoro temporaneo per gestire i picchi produttivi) e le imprese clienti di Manpower sono diventate più di 12mila con uno sviluppo del 26 per cento. L’industria metalmeccanica si conferma il settore traino dell’interinale con il 31% della quota di mercato e una crescita del 24% nonostante la crisi dell’area auto, ma è da segnalare il balzo in avanti degli altri comparti: il bancario-assicurativo registra un’impennata del 144% e ottimi segnali arrivano anche dalla grande distribuzione (+78%), e dall’alimentare (+42%). La maggior parte (il 47%) degli impieghi di lavoro è attivata nell’area del Nord-Ovest, ma nel Sud i lavoratori avviati aumentano del 44 per cento. In particolare la Sicilia è la regione che compie la performance migliore: più 184 per cento. Crescono anche il Centro Italia (+28,3%) e il Nord-Est (+21%). Aumentano anche le donne al lavoro con Manpower: sono 27mila, il 42% del totale dei lavoratori con un incremento del 34 per cento. In crescita, in linea con le tendenze generali del mercato del lavoro, anche l’impiego di addetti extracomunitari: 7.600 con un aumento del 23 per cento. A tirare la volata ai lavoratori immigrati sono i senegalesi (1.700 missioni complessive) con un trend positivo del 25 per cento. Il lavoro flessibile rappresenta inoltre in misura sempre maggiore un’occasione di opportunità occupazionale e di reinserimento lavorativo per lavoratori non più giovanissimi. È infatti cresciuto del 36% il ricorso a lavoratori in età compresa tra i 36 e i 50 anni. Mentre sono circa 11 mila i lavoratori temporanei appartenenti alla fascia d’età più matura. Il lavoro temporaneo resta in ogni caso lo strumento preferito dai più giovani: con 33mila lavoratori (+26%), la fascia di età compresa tra i 25 e i 36 anni rappresenta il 51% del totale dei lavoratori temporanei Manpower