Manpower, esito incontro 29/05/2012

Roma, 30 maggio 2012

Oggetto: Manpower – esito incontro 29 maggio


Testo Unitario

nell’incontro del 29 maggio 2012 la Direzione del Personale di Manpower ha illustrato l’andamento aziendale che non si discosta da quanto registrato per tutto il settore della somministrazione del lavoro, ovvero un risultato nell’ultimo trimestre in esame inferiore in valore assoluto a quanto realizzato nell’anno precedente.
Pur essendo la situazione aziendale solida, l’azienda ha dichiarato la propria intenzione di predisporre gli strumenti necessari a contenere gli effetti della congiuntura se la tendenza dovesse confermarsi.
L’azienda ha condiviso con le OO.SS. l’utilizzo del Contratto di Solidarietà (CdS) quale strumento primario, specifico per poter dare flessibilità e contemporaneamente garantire i livelli occupazionali.
La riduzione massima dell’orario di lavoro dovrebbe essere contenuta in una percentuale ben inferiore al 50%, ma la definizione dei parametri sarà oggetto di uno specifico incontro che si terrà il 18 giugno prossimo.
Questo permetterà di mantenere l’attuale livello occupazionale di Manpower.
Il CdS dovrebbe avere decorrenza dal 1 luglio prossimo.
Come OO.SS. abbiamo chiesto che il percorso di ridefinizione del Contratto Integrativo Aziendale non si fermi, ma anzi venga concluso al più presto, al fine anche di determinare condizioni di certezza normativa propedeutica ad una migliore efficacia del CdS.
L’azienda si é dichiarata disponibile su tale proposta, e pertanto verrà prodotta una bozza di CIA che sarà oggetto di confronto finalizzato alla sigla, sempre nell’incontro del 18 giugno, sugli esiti del quale sarete prontamente informati.

p. la Segreteria Cgil Nazionale
Cristian Sesena