Manpower, esito incontro 13/09/2011

Roma, 15 settembre 2011

l’incontro nazionale tenutosi il 13 settembre con la direzione di Manpower è stato utile per avere delucidazioni in merito alle operazioni societarie che stanno interessando il Gruppo e che hanno destato preoccupazione fra le lavoratrici e i lavoratori.
L’azienda ha teso subito a rassicurare in merito agli obiettivi di crescita che anche attraverso tali operazioni l’azienda mira a perseguire.
Il cambio di ragione sociale ( da SpA a Srl) è stato determinato unicamente da ragioni di trasparenza contabile richiesti dal Board Internazionale: il capitale sociale è rimasto immutato così come la governance aziendale.
L’operazione di acquisizione di un ramo di azienda di Alcatel Spa da parte di Elan It Resource (società del gruppo) e il successivo conferimento del ramo di azienda Mp Professional alla stessa Elan It Resource ( che muterà il suo nome in Experis srl), è conseguente ad una convinta scelta imprenditoriale, che ha individuato nella diversificazione e nella specializzazione dell’offerta al cliente, la via maestra allo sviluppo.
Experis srl che occuperà 107 dipendenti si rivolgerà al settore del ICT offrendo sia lavoratori specializzati sia soluzioni preconfezionate alle imprese.
In un contesto economico che evidenzia preoccupanti segnali di contrazione derivanti dalla crisi finanziaria, la strategia della multinazionale americana è quella di stare sul mercato italiano con elementi di innovazione, che rendano l’offerta al cliente, più trasparente, funzionale e quindi appetibile.
I 76 lavoratori che passeranno alle dipendenze di Experis srl manterranno inalterati tutti i trattamenti economici normativi, le sedi di lavoro, la contrattazione integrativa aziendale. Il CCNL applicato continuerà ad essere quello del Terziario. Per i lavoratori attualmente occupati nella sede di Bari di Alcatel ( 31 unità) si renderà necessario un accordo di armonizzazione in quanto contrattazione nazionale e integrativa sono, all’atto del passaggio, differenti.
Come OO.SS. Nazionali abbiamo annunciato la presentazione della piattaforma per il rinnovo del contratto integrativo aziendale che sarà ispirata al mantenimento dal punto di viste delle norme, dell’unicità aziendale per tutti i dipendenti operanti nelle diverse società del Gruppo.Il negoziato per il rinnovo dell’accordo integrativo aziendale sarà la sede più idonea per chiarire il tema delle agibilità sindacali anche alla luce dei testè citati cambiamenti societari.
Abbiamo poi evidenziato la necessità di potenziare il livello di confronto territoriale, per evitare che le uniche sedi di dialogo fra sindacato e azienda siano gli incontri nazionali.
Sulla Formazione abbiamo chiesto un feed back dei corsi fatti e la disponibilità a coinvolgere anche in fase di analisi dei fabbisogni la RSA/RSU.
Il prossimo incontro nazionale si terrà venerdi 21 ottobre 2011 a Milano.

p. la Filcams Cgil Nazionale
Cristian Sesena