Gruppo Manpower, esito incontro 06/11/2013

Roma, 22 novembre 2013

    Testo Unitario

    lo scorso 6 Novembre 2013 si è tenuto l’incontro con la direzione di Manpower, richiesto dalle OO.SS. al fine di avere informazioni sull’andamento dell’azienda, fare il punto sulla situazione delle persone di Manpower Formazione Finanziata oggi in cassa integrazione, e proseguire il confronto sul tema trasferimenti.
    All’inizio dell’incontro, a seguito di quanto avvenuto nell’ultimo incontro dell’azienda con le RLS, abbiamo manifestato tutto il nostro disagio rispetto alla posizione presa dall’azienda a seguito di una formale lettera preventivamente inviata dai RLS in cui erano contenuti l’elenco degli argomenti da affrontare in tema sicurezza e salute.
    Come OO.SS. abbiamo tenuto a precisare tutta la nostra condivisione sia per i contenuti sia per la forma usata, in quanto riteniamo il tema della salute e della sicurezza dei lavoratori di centrale importanza e delicatezza, tenuto conto della responsabilità che richiede il tema, riservandoci di inviare una comunicazione come Nazionali a sostegno della propria posizione e nel quale verrà anche evidenziata la necessità di un ulteriore incontro con gli RLS per approfondire il tema dello Stress da Lavoro correlato.
    Riguardo all’andamento aziendale ed alla gestione del Contratto di Solidarietà l’azienda ci ha dichiarato che il terzo trimestre 2013 è stato in linea con le previsione, mentre a Ottobre 2013 si è registrata un’inattesa battuta di arresto sulla somministrazione e sullo staffing. Tale andamento è in contro tendenza rispetto all’andamento del settore e dei principali competitors. L’azienda esprime preoccupazione per tale situazione e sta cercando di capire quali siano le cause.
    Per quanto riguarda Experis si è registrato un miglioramento nonostante che i risultati complessivamente rimangano al di sotto delle aspettative.
    Situazione più preoccupante invece per Manpower Formazione a Mercato, in quanto si registra un calo del 50% rispetto all’anno precedente e l’azienda ha preannunciato che sta effettuando delle valutazioni per capire come gestire tale situazione.
    Per quanto riguarda Manpower Formazione Finanziata, dopo l’accorpamento su Milano dei mesi scorsi, la situazione complessivamente sta procedendo in linea con le aspettative.
    Su Manpower Group Solution c’è un nuovo Operation Manager che si occuperà di riorganizzare le attività degli stream.
    Alla luce di quanto sopra descritto, Manpower ritiene indispensabile proseguire con la Solidarietà, che al momento si attesta su una riduzione oraria media del 10%. Qualora la situazione dell’azienda e del settore lo consentissero, l’azienda valuterà, previa consultazione con le OO.SS., la sospensione dell’utilizzo dello strumento della solidarietà.
    L’azienda segnala inoltre che ci saranno nuove operazioni di efficientemente, che prevederanno anche trasferimenti oltre i 50 km di almeno 2 persone per Experis Centro di Eccellenza e di almeno 4 persone per MGS.
    Rispetto a tutte le operazioni di efficientemente elencate dall’azienda, come OO.SS. abbiamo ribadito, che tali questioni devono essere necessariamente approfondite attraverso il confronto al tavolo nazionale al fine di individuare tutti gli strumenti opportuni per limitare l’impatto delle/dei lavoratrici/lavoratori coinvolti e che comunque siano garantiti i contenuti che sono stati stabiliti nell’accordo sottoscritto tra Manpower e le OO.SS. lo scorso 17 Giugno 2013 per la gestione dell’accorpamento del personale Manpower Formazione Finanziata su Milano.
    L’azienda ha poi elencato alcune iniziative in fase di realizzazione: su Roma , in via sperimentale, verrà avviato il progetto “MOC” (Metropolitan Operative Center) che concentrerà tutta l’operatività delle quattro filiali di Roma sotto un’unica regia. Sul Piemonte invece è in fase di avvio il progetto “COD” (centro operativo delivery) per accentrare le attività di recruiting per la GDO in un’unico polo.
    Durante l’incontro abbiamo segnalano all’azienda che a fine Novembre, data da confermare, avrà luogo l’incontro con il Ministero dell’Economia per analizzare la situazione del polo Experis di Bari secondo quanto previsto dall’accordo di acquisizione di ramo di azienda siglati con Alcatel Lucent.
    L’azienda rispetto alla situazione del polo Experis di Bari segnala che sono partite, riconoscendone il ritardo, alcune attività diverse dal business principale con Alcatel-Lucent. Tali attività , che inizialmente saranno di tipo body rental , hanno lo scopo di accreditare il polo di Bari come fornitore presso clienti del gruppo Manpower.
    Abbiamo accolto positivamente tale incremento dell’attività, pur tuttavia abbiamo ribadito la necessità di avere le informazioni preventiva sulle iniziative che verranno intraprese sul polo di Experis Bari, soprattutto perché le misure stabilite nella cessione di ramo di azienda che vede coinvolta Alcatel Lucent sono quasi giunte al termine pertanto appare evidente che è necessario sviluppare sul polo di Bari un business alternativo proprio.
    Su nostra sollecitazione, rispetto all’attuale situazione trasferimenti, l’azienda ha dichiarato che non sono previsti piani di chiusure/accorpamenti che determinino trasferimenti a distanze significative oltre a quelli sopra segnalati.
    In materia di trasferimenti abbiamo definito un testo di accordo, ad integrazione del punto 15 del CIA, nel quale vengono meglio specificati alcune norme applicative. Provvederemo ad inviare l’accordo al momento in cui sarà sottoscritta la versione definitiva.
    Per quanto riguarda la situazione riguardante le persone attualmente in CIG in deroga di Manpower Formazione Finanziata, a seguito dei contenuti del report trimestrale fornito dall’azienda sull’andamento del processo di ricollocazione interna e di Outplacement riqualificazione, abbiamo lamentano la mancanza di risultati significativi e abbiamo sollecitano l’azienda a sensibilizzare maggiormente le filiali incaricate affinché si trovino soluzioni occupazionali idonee per le persone che attualmente si trovano in CIG in deroga. Inoltre per quanto riguarda la riqualificazione e ricollocazione interna, abbiamo chiesto di dare priorità a coloro i quali si trovano attualmente in regime di ammortizzatori sociali prima di ricercare all’esterno la copertura di eventuali posizioni vacanti.
    Infine, essendo il 31 dicembre 2013 la data in cui è prevista la scadenza del trattamento di CIG in deroga per le/i lavoratrici/lavoratori di Manpower Formazione Finanziata, abbiamo ribadito la necessità di valutare la richiesta dell’ammortizzatore sociale per un altro periodo al fine di facilitare il processo di ricollocazione per il residuo dei lavoratori impattati, qualora vi fossero le condizioni normative ed economiche.
    L’azienda dichiara di non essere al corrente della ricerca di selezione per Vicenza. Rispetto al tema della proroga della cassa si dichiara disponibile a procedere, qualora vi fossero i fondi. Sul tema Outplacement l’azienda provvederà a sollecitare l’attività delle filiali.
    LE OO.SS. affrontano quindi il tema ferie e chiusure aziendali. Viene chiesto, ed ottenuto, che l’azienda consenta l’utilizzo della solidarietà per la giustificazione dell’assenza nei giorni di chiusura aziendale decisi da Manpower solo qualora il saldo a fine anno delle ferie rol ed ex festività del lavoratore non superi i 5 giorni complessivi. Le OOSS ribadiscono che in nessun caso si deve obbligare le persone di andare in negativo con le ferie e che deve essere consentito ai lavoratori di conservare un saldo a fine anno di 5 giorni.
    Sarà Nostra cura comunicarvi tempestivamente la data del prossimo incontro che si terrà nel mese di Dicembre p.v..

    p. la Filcams Cgil Nazionale
    Sandro Pagaria