Comunicati Stampa

Manitalidea e Società Consorziate degli Appalti Scuole della Campania: risultato positivo

25/09/2019
presidio24settembre_big

È stato sottoscritto, il 24 settembre, un Verbale per il pagamento in surroga, da parte del MIUR, dei lavoratori degli appalti delle scuole del Lotto 6 della Campania che non ricevono lo stipendio da giugno.
All’incontro svolto presso il Ministero dell’Istruzione erano presenti oltre a Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltrasport, i dirigenti del MIUR, dell’USR Campania e del Ministero del Lavoro; assente Manitalidea, che conferma l’ennesima mancanza di rispetto verso i lavoratori e verso le istituzioni.
Contemporaneamente, una delegazione di oltre 600 lavoratori ha manifestato con un presidio davanti la sede del Ministero di Trastevere

Dopo una lunga discussione, è stato sottoscritto un Verbale nel quale il MIUR, riconoscendo l’emergenza sociale non più procrastinabile, ha proposto come soluzione il pagamento in surroga, da parte del Ministero, degli stipendi e delle competenze direttamente ai lavoratori, richiedendo la necessaria collaborazione del Ministero del Lavoro e delle imprese.

Soddisfatti i sindacati che ritengono “la soluzione proposta positiva e l’unica attuabile nella condizione data, percorribile attraverso un percorso con tempi certi e rapidi.”

L’Accordo prevede anche l’istituzione di un Tavolo permanente a livello regionale che coordini le azioni necessarie per il pagamento di tutte le spettanze dovute; e un Tavolo a livello nazionale per il monitoraggio e il controllo dello stato di realizzazione del piano proposto.

Questo risultato positivo è una buona notizia per i circa 4mila lavoratori di Manitalidea e delle Società Consorziate della Campania, ma non risolve la situazione degli altri 6mila lavoratori presenti su tutto il territorio nazionale che continuano a non vedersi riconosciute le retribuzioni dovute.
Per questa ragione le organizzazioni sindacali hanno sollecitato l’intervento rapido del MISE: “Riteniamo che la strada intrapresa sia positiva, è un’assunzione di responsabilità concreta da parte del Miur che deve essere replicata da tutti i ministeri e le imprese committenti.”

Non possiamo perdere altro tempo, le lavoratrici e i lavoratori sono allo stremo.

Scarica il Volantino