Manitalidea e Società consorziate, esito incontro 26/07/2019

Roma, 26-07-2019

Stamani, in occasione dello Sciopero Generale dei lavoratori Manitalidea e delle Società Consorziate e del Presidio davanti al Ministero del Lavoro, le Organizzazioni Sindacali sono state ricevute con una delegazione composta da funzionari e Delegati. All’incontro erano presenti il Dott. Vanin e la Dott.ssa Tomassi per il MISE e il Dott. De Camillis per il Ministero del Lavoro. I Dirigenti hanno chiesto alle OO.SS. di illustrare la situazione e le ragioni della protesta. A premessa abbiamo voluto portare a conoscenza dei dirigenti ministeriali e stigmatizzare il trattamento riservato ai lavoratori della Campania che stavano recandosi al Presidio. Abbiamo poi ripetuto le analisi fatte della situazione economica di Manital che, a nostro parere, è oramai in crisi conclamata e difficilmente reversibile, sottolineando la necessità di un confronto con tutti i soggetti coinvolti: Ministeri interessati, Manitalidea, Società Consorziate e Organizzazioni Sindacali per fare definitiva chiarezza sullo stato dell’impresa e trovare soluzioni strutturali, senza escluderne alcuna, soluzioni che devono garantire i pagamenti degli stipendi e delle competenze dovute alle scadenze previste.
Abbiamo chiesto al Mise e al Ministero del Lavoro di prendersi in carico la vertenza Manital, al pari di molte altre crisi che, purtroppo, stanno caratterizzando questi mesi e anni, adoperandosi fattivamente per dare risposte positive alle 10mila lavoratrici e lavoratori oramai esasperati, rimarcando il rischio di ricadute sociali gravi e non controllabili.

Registrate le nostre richieste e sollecitazioni, i dirigenti presenti hanno preannunciato la convocazione di un tavolo, al quale saranno chiamati Manitalidea, il Consorzio e le Società, il Miur e le OO.SS., per martedì prossimo 30 luglio. Nella convinzione che la conquista di un tavolo istituzionale sia positiva e frutto delle iniziative di lotta messe in campo dai lavoratori e da Filcams, Fisascat e Uiltrasporti in questi mesi, riteniamo sia necessario continuare a mettere in campo tutti gli strumenti e azioni per sostenere le nostre giuste rivendicazioni.

Appena arriverà la convocazione vi faremo sapere.

p. La Segreteria Filcams Cgil Nazionale
Cinzia Bernardini