“Malore” Il guarito immaginario (M.Travaglio)

29/11/2006
    mercoled� 29 novembre 2006

    Pagina 12 – Interni

    Uliwood party

      Il guarito immaginario

        Marco Travaglio

          Ora che Bellachioma � fuori pericolo e, perch� si avverino le Scritture, risorger� dal San Raffaele dopo tre giorni, ora che il dottor sindaco Scapagnini conferma che la sua et� biologica � 55 anni, peraltro mal portati, resta da capire che fine abbia fatto James Bondi, che quando il capo ha l’orticaria si gratta e sabato scorso ha sub�to un coccolone indiretto, di rimbalzo. La sola idea di perdere il suo spirito guida e soprattutto di tornare a Fivizzano a vendere polizze Unipol porta a porta, l’ha ridotto a una larva. Ma niente paura, entro un paio d’anni sar� come nuovo. I pasdar�n della ditta se la sono subito presa con i comici Paolo Rossi e Luciana Littizzetto, rei di lesa maest�, anzi di lesa infermit�, per un paio di innocui sketch sul coccolone di Montecatini. Il fatto � che erano stati gli stessi portavoce dell’Infermo a giurare, mentre ancora giaceva con i piedi in alto e la testa in basso, che stava benone, che era solo un calo di pressione, che -Scapagnini dixit- �la sua et� biologica � sempre di 55 anni�, peraltro mal portati. Dopodich� l’han ricoverato per tre giorni al San Raffaele, fatto piuttosto insolito per un calo di pressione. E, a ogni bollettino medico, han fatto seguire una frase non proprio tipica del linguaggio scientifico: �Sabato sar� con noi in piazza contro la Finanziaria�. Per� Libero titola che �� vivo per miracolo�. E qualche blasfemo insinua addirittura che sabato l’anziano leader, pieno di acciacchi, reduce da un intervento al menisco e imbottito di antibiotici, non fosse proprio in formissima. Tant’� che s’era portato dietro il cardiologo. Ma Dell’Utri l’ha voluto sul palco di Montecatini e, si sa, sono 40 anni che, quando Marcello chiama, Silvio risponde.

          Ricapitolando. Berlusconi sviene in diretta. Il giovane redattore del sito dei Dell’Utri Boys scrive: �Si chiude qui il IV Convegno Nazionale dei Circoli giovani, con questo colpo di scena inaspettato�. Manco parlasse del copione di una fiction scritto per fare sensazione. Ma le reti Mediaset interrompono all’istante il collegamento, per fantomatici �motivi di privacy� (per molto meno, in America la Federal Commission revoca la licenza alle tv): manca poco che trasmettano marce militari. Ma ecco la servit� affacciarsi ai teleschermi: non � successo niente, ci vediamo sabato a Roma, � stato solo un calo di pressione. Strano: il depresso � stato caricato sull’elicottero, che non � proprio la terapia pi� indicata. Prodi e Napolitano, a scanso d’equivoci, mandano auguri. L’han visto accasciarsi in diretta, metti che stia peggio di quel che dicono. L’indomani, dopo il ricovero, arrivano pure gli auguri del Papa e di Bush, lievemente eccessivi per un calo di pressione. Vengono in mente i raffreddori di Breznev, le malattie di Franco e Tito. Solo che, ai loro tempi, se il portavoce parlava di raffreddore, tutti pensavano al raffreddore. Nessun capo di Stato mandava auguri per cos� poco. Sarebbero suonati come una sconfessione: sappiamo che state raccontando un sacco di balle, spediamo sinceri auguri perch� sospettiamo il peggio. Roba da incidente diplomatico. Stavolta gli auguri li hanno mandati. Come dire: caro Silvio, sappiamo bene che i tuoi mentono, come sempre del resto, come gli hai insegnato tu, e sappiamo bene che ormai sei ostaggio di Dell’Utri & C., tutta gente che senza di te sarebbe spacciata, o costretta ad andare a lavorare, quindi tanti auguri. Ieri poi ci si mettono pure gli avvocati Niccol� Ghedini e Piero Longo: al processo per i fondi neri Mediaset, chiedono al Tribunale di valutare l’opportunit� di rinviare l’udienza per legittimo impedimento dell’imputato principale, ricoverato al San Raffaele. Spiegano di non essere riusciti a mettersi in contatto con lui per sapere se volesse essere presente all’udienza oppure chiederne il rinvio, dunque non sono in grado di produrre un certificato medico che attesti la sua impossibilit� a essere in aula. Per la verit�, non s’era mai fatto vedere nemmeno quando stava bene, in ogni caso sembrano confermare che, se non � nemmeno in grado di dire un s� o un no ai suoi legali, il Cavaliere sta parecchio male. Dunque portavoce e portaborse raccontano balle. Intanto per� portavoce e portaborse confermano che sabato Lui sar� regolarmente a Roma con la consueta verve. E gl’italiani, abituati a tutto, sono costretti a credere che il capo dell’opposizione sta bene, ma sta male. � vispo, ma anche moribondo.