Maia Due, comunicato sindacale 24/09/2008

COMUNICATO SINDACALE UNITARIO

Le segreterie Nazionali Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl, Uiltucs-Uil, congiuntamente alle RSU e RSA della MAIA DUE S.p.A , esprimono le proprie forti preoccupazioni in merito alla grave e difficile situazione in cui versa la Società, preoccupazioni già espresse nel precedente comunicato sindacale. Le comunicazioni fatte da MAIA2 S.p.A. nell’incontro di oggi aumentano tali preoccupazioni presentando una situazione aziendale sempre più grave.
Come OOSS, pur in un contesto così grave e difficile,abbiamo sempre tenuto un atteggiamento serio e responsabile al fine di favorire l’individuazione di una soluzione capace di tutelare al meglio i 650 posti di lavoro dei dipendenti MAIA2 S.p.A. e il futuro delle loro famiglie. Riteniamo che lo stesso atteggiamento debba essere tenuto sia dalla Proprietà MAIA2 S.p.A. che dalla stessa CATERPILLAR
L’obbiettivo di ottenere un unico DEALER tramite un percorso controllato deve essere concretamente supportato dalla Caterpillar, in coerenza con la strategia sostenuta dalla stessa in questa lunga vertenza, attraverso un fattivo e tangibile intervento sulle parti interessate.
Gli sforzi per trovare l’accordo necessario a stabilire le condizioni per un eventuale concordato preventivo devono vedere coinvolti tutti gli attori del processo.
Oggi siamo stati messi a conoscenza che domani 25 settembre si svolgerà a Milano un incontro determinante tra i consulenti di MAIA2 S.p.A. e i rappresentanti di TESA e ci auspichiamo che Caterpillar faccia sentire il suo peso per un risultato positivo dello stesso.
Se la situazione dovesse svilupparsi verso esiti negativi sul piano della tutela del personale impiegato ci vedremo costretti a promuovere tutte le iniziative, sindacali e legali, nazionali ed internazionali, necessarie a garantire la difesa dell’occupazione per tutti i dipendenti MAIA2 S.p.A.

Roma, 24/09/2008