Maia, Accordo relazioni sindacali 28/11/1997

VERBALE DI ACCORDO

In data 28 Novembre 1997 sono convenuti presso la Confederazione Generale Italiana del Commercio del Turismo e dei Servizi in Roma:

-per la MAIA SpA i Sigg. Caratelli, Ciarla, assistiti dai Sigg.Zabbatino e Fiorenzoni della Confcommercio;

-per la FILCAMS-CGIL il Sig.Conti;

-per la FISASCAT-CISL il Sig.Pezzuolo;

-per la UILTuCS-UIL il Sig.Fargnoli;

con i relativi delegati facenti parte del coordinamento delle RSU – MAIA.

E’ stato sottoscritto il presente accordo:

1.Relazioni Sindacali — Diritti di informazione

In coerenza con quanto stabilito nel protocollo del 23 Luglio 1993 si concordano due livelli di confronto sindacale:

1.1 Livello Nazionale

Incontri a cadenza semestrale (maggio-giugno novembre-dicembre) da tenersi tra la Direzione Aziendale e le Segreterie Nazionali FILCAMS-CGIL, FISASCAT-CISL, UILTUCS-UIL unitamente alle strutture territoriali e alle RSU, fatto salvo quanto diversamente pattuibile con l’Azienda.

Gli incontri verteranno in termini preventivi e consuntivi sulle seguenti tematiche:
•strategie aziendali
•programmazione e sviluppo degli investimenti
•dati occupazionali divisi per tipologie – geografiche – professionali – inquadramenti
•ore lavorate ordinarie e straordinarie ripartite per singole unità
•formazione preventiva e consuntiva
•eventuali riorganizzazioni e/o ristrutturazioni
•organigramma aziendale
•bilancio aziendale completo
•quanto definito dal CCNL del Terziario.

    1.2Livello territoriale e per filiale

Incontri a cadenza semestrale da tenersi tra la Direzione Aziendale e le strutture territoriali FILCAMS-CGIL, FISASCAT-CISL, UILTUCS-UIL e le RSU locali della singola filiale sulle seguenti tematiche:
•dati previsti nel punto 1.1 disaggregabili
•situazione di mercato e suoi effetti
•organizzazione del lavoro
• verifica accordi (CCNL/CIA) per le competenze territoriali
• composizione organici disaggregati per: full—time, part—time, contratti di formazione e lavoro, contratti a tempo determinato, apprendistato, suddivisi tra personale maschile e femminile
• interventi effettuati per la prevenzione e la sicurezza dei lavoratori nei luoghi di lavoro (D.lgs 626/94) e successivi e relativi incontri con i RLS
•programmi di formazione preventivi e consuntivi.

In merito al diritto di informazione previsto ai punti 1.1 e 1.2 l’Azienda si impegna a convocare preventivamente le parti qualora si verificassero cambiamenti organizzativi/tecnologici che abbiano riflessi sull’organizzazione del lavoro e/o sull’occupazione.

I dati ad ambo i livelli potranno essere forniti preventivamente in forma scritta.

Il diritto di informazione potrà subire deroghe qualora vi siano reali motivi di riservatezza.

2. Ruolo e compiti

2.1 Livello Nazionale

Le segreterie nazionali FILCAMS-CGIL, FISASCAT-CISL, UILTUCS-UIL assistiti dalle strutture territoriali e dalle RSU sono titolari:
• della contrattazione integrativa aziendale, su mandato delle RSU
• dell’esercizio del diritto di informazione a livello nazionale (vedi punto 1.1)
• del coordinamento delle azioni sindacali conseguenti l’applicazione degli accordi nazionali aziendali.

2.2 Livello territoriale/filiali

Oltre le materie demandate dal CCNL le segreterie territoriali e le RSU delle singole filiali, qualora una delle parti ne ravvisi la necessità, effettueranno confronti in merito alle seguenti materie:

    • applicazione CCNL/CIA
    • organizzazione del lavoro
    • iniziative riguardanti l’ambiente, la salute e la sicurezza dentro e fuori l’ambiente di lavoro.