Lucca. Al Carrefour vince la Cgil

18/03/2004

 Cronaca Lucca
Giovedì 18 Marzo 2004

    Al Carrefour vince la Cgil.
    Integrativo da rivedere

    LUCCA — I dipendenti del « Carrefour » sono stati chiamati, giovedì e venerdì scorso, a votare un referendum per un nuovo contratto integrativo, la votazione è avvenuta in tutte le aziende italiane del gruppo che occupa circa 25.000 persone di cui quasi 250 nella nostra città .
    Le sigle sindacali erano su posizioni diverse. « La Filcams Cgil è contraria a rendere contratto integrativo lo stato attuale della trattativa, in quanto ritiene che si tratti di un accordo al ribasso e che considera Lucca ingiustamente come nuova apertura, facendo godere ai dipendenti di Lucca i vantaggi economici del contratto solo tra 4 anni e in misura parziale. Quindi la Filcams Cgil — dicono i rappresentanti di questo sindacato — ritiene opportuno continuare a trattare. Fisascat Cisl e Uiltucs erano invece favorevoli a siglare l’accordo sulle posizioni attualmente
    concordate con l’azienda. A livello nazionale l’accordo è passato di misura, ma a Lucca la posizione sostenuta dalla sola Filcams Cgil ha prevalso e in modo netto, infatti su 174 votanti il 68 per cento si è detto contrario come sostenuto dalla Filcams Cgil ».
    « Si è trattato di un voto che esprime il malcontento diffuso per una situazione che vede fortemente penalizzato l’Iper di Lucca considerato ai fini del salario integrativo una nuova apertura – dice Massimiliano Bindocci, segretario della Filcams Cgil — . E’ un voto contro l’accordo e l’azienda, anche in conseguenza di una situazione pesante soprattutto in qualche reparto, come è emerso in occasione dello sciopero di dicembre, la speranza è che il prossimo sciopero del commercio, previsto insieme a quello generale del 26 Marzo, non crei ulteriori tensioni ».