L’Outlet cresce: altri 12 punti vendita

19/07/2001


La Stampa web





ALESSANDRIA Mercoledì 18 Luglio 2001

SERRAVALLE. INTANTO HA LASCIATO L’INCARICO IL DIRETTORE DEL CENTRO
L’Outlet cresce: altri 12 punti vendita

SERRAVALLE SCRIVIA Cambio ai vertici dell’Outlet di Serravalle. Se n’è andato Roberto Monti che aveva guidato il centro fino al mese scorso. Il manager che aveva seguito la nascita dell’Outlet è tornato all’Ikea, il colosso dell’arredamento dove aveva maturato la maggior parte della sua esperienza professionale. Avrebbe ricevuto un’offerta migliore ma potrebbero esserci state anche divergenze con i responsabili della Mac Athur Glen, la multinazionale proprietaria dell’Outlet, sulla futura strategia commerciale del centro. Lo ha sostituito Stefano Stroppiana, toscano, 40 anni, che già ricopriva il ruolo di leasing manager per l’Outlet a Milano. Intanto si avvicina il 21 luglio, data dell’inaugurazione del secondo lotto di negozi che si affiancheranno ai 62 aperti nel primo anno di attività. I 60 nuovi punti vendita apriranno gradualmente fra luglio e settembre. Ci saranno anche un secondo ristorante e dodici marchi nuovi (abbigliamento e articoli per la casa) con un proprio negozio nel centro: Savini, Nani Bon, Phard, Diadora, Cont of Florence, And, Pineder, Ascanio Speedo, Del Mare 1911, Ts, Scoop, Lagostina. La cerimonia d’inaugurazione non sarà sfarzosa come la precedente (in quell’occasione ci furono anche i concerti di Paolo Belli e dei Matia Bazar), ma proporrà alcuni interessanti momenti di intrattenimento. Uno dei nuovi 12 punti vendita che apriranno sabato prossimo, Ascanio Sub Factory Store, dalle 16,30 alle 19,30 proporrà le collezioni Speedo e mute snorkeling Ascanio Sub, indossate per l’occasione dalle Fnn Girls della trasmissione più seguita della notte: presenterà il Dj Roberto Trapani. Prosegue dunque secondo i tempi previsti la realizzazione del centro commerciale realizzato dalla multinazionale angloamericana Baa-Mc Arthur Glen. Un terzo ed ultimo lotto di lavori sarà avviato a breve. L’Outlet dovrebbe così funzionare a regime entro il 2002 e accogliere in totale 180 negozi delle migliori marche nazionali ed internazioni di abbigliamento ed accessori, per una superficie commerciale complessiva di 45 mila metri quadri ed un investimento definitivo di circa 200 miliardi. Alla fine nel centro lavoreranno circa un migliaio di persone.[m. pu.]
Copyright ©1999 Scrivi alla Redazione Credits Publikompass