LO SCIOPERO DEI DIPENDENTI DI TRIBUTI ITALIA

20/11/2009

20 novembre 2009

Lo sciopero dei dipendenti di Tributi Italia

E’ stata un’adesione del 100% quella che si è registrata oggi a Palermo in occasione dello sciopero nazionale delle lavoratrici e dei lavoratori della Tributi Italia, a cui hanno preso parte anche delegazioni di dipendenti delle sedi di Catania, Siracusa ed Agrigento.
Riuniti in sit in, davanti gli uffici della Presidenza della Regione Siciliana, i lavoratori e le lavoratrici, assistiti dalla Filcams Cgil, hanno ottenuto un incontro con la task force per l’occupazione, che ha garantito il proprio impegno nel sollecitare l’Anci ed il sistema bancario siciliano per l’ottenimento dei fondi necessari alla Tributi Italia per assicurare il regolare svolgimento della propria attività. Inoltre, è stato ribadito il no al programma aziendale, già bocciato dalla Filcams e dai lavoratori, che prevede il trasferimento del centro stampa in Puglia, che da sempre ha sede a Palermo ed offre i propri servizi a tutto il territorio nazionale.
“Ci riteniamo soddisfatti del risultato raggiunto, – afferma Monica Genovese, segretaria generale Filcams Cgil Palermo – sia in termini di adesione allo sciopero che di rassicurazioni ricevute dalla Presidenza della Regione Siciliana. Naturalmente, la Filcams continuerà a vigilare affinché quanto affermato oggi dalla task force per l’occupazione si traduca in azioni concrete.”
I lavoratori e le lavoratrici di Tributi Italia prenderanno parte anche allo sciopero che si terrà il 28 novembre 2009 a Messina.