Livorno. Vigilanza: sicuro è solo lo sciopero

17/01/2006
    marted� 17 gennaio 2006

      Pagina 2 – Livorno

      Vigilanza, sicuro � solo lo sciopero

      LIVORNO. La vigilanza privata costretta a “vigilare” sul contratto (non rinnovato da cinque anni), le cui trattative sono sospese da ben 18 mesi. In breve: i sindacati hanno chiesto un aumento di 120 euro; la controparte ha risposto con un pi� magro 116 euro. Di fronte a questa ipotesi Filcams, Fisascat e Uiltucs hanno dunque programmato uno sciopero nazionale a Roma per il prossimo 20 gennaio.

        Venendo a noi: nella provincia livornese sono presenti 6 istituti di vigilanza, per un totale di 500 lavoratori addetti al trasporto valori, portierato e ditte private. Chi � assunto se la deve vedere con 1000 euro al mese; gli stastagionali, con l’assillo dell’occupazione intermittente.

        �Il mestiere di vigilanza – spiega Giordano Fioretti, responsabile Filcams – � in continua evoluzione. Dopo l’11 settembre, le politiche per la sicurezza hanno esteso gli ambiti di intervento. Oggi i vigilantes sono usati per operazioni di controllo nei porti e negli interporti, e per gli scali aerei. Inoltre sono addestrati all’uso di unit� cinofile e per tutto quello che l’allarme terrorismo impone. � bizzarro puntare a parole sulla sicurezza per poi lasciare in questo disagio i lavoratori che ce la dovrebbero garantire�.

      Gio.Ca