Limoni, La Gardenia Beauty, esito incontro 05/10/2017

Roma, 16 ottobre 2017

Il 5 ottobre u.s. le OO.SS. hanno proseguito il confronto con la Direzione di LLG/ Limoni La Gardenia sui temi della prevista acquisizione della società da parte di Douglas e sulla valutazione dell’andamento delle attività di vendita.
Sul primo punto la società ha confermato l’impegno all’acquisizione da parte della Holding, nonostante si siano dilatati i tempi di realizzazione dell’operazione, vincolata alla decisione favorevole da parte dell’Autorità Antitrust; tuttavia si è esaurita la fase preliminare per l’esame della documentazione e questo dovrebbe determinare a breve una decisione definitiva.
Nel frattempo il 24 e 25 ottobre p.v. si terrà una convention del gruppo a Roma dove si spera ci sia già il parere dell’Antitrust e si cominci a lavorare e a sviluppare proposte commerciali complessive .
Proprio per favorire una corretta comparazione tra i 620 negozi che faranno parte del nuovo Gruppo, LLG ha deciso di chiudere l’esercizio fiscale al 30 settembre di ciascun anno, scelta già praticata da Douglas; in questo modo dicembre – che è il mese più importante per i volumi delle vendite- diventa il terzo mese dell’anno fiscale, consentendo un esercizio più efficiente.
Le aspettative sono di attivare sinergie rispetto all’ampliamento dell’offerta alla clientela e alla riduzione dei costi verso i fornitori. Le problematiche legate al raccordo tra i due Gruppi ( a titolo esemplificativo: la definizione della sede amministrativa), non potranno che essere affrontate dopo l’acquisizione.
Sull’andamento delle attività, nel rimandarvi alla lettura della documentazione già inviata e a quella qui allegata, la Società ha dato informazione dell’apertura a Bologna di un Beauty Lounge su un’estensione di 700 mq; una scommessa definita vincente per combattere la riduzione delle quote di mercato di riferimento ( -2,2% dall’inizio dell’anno al 17.09.2017).
Infatti nei PdV con cabine si registra +3,2% sul fatturato, mentre in quelli che ne sono privi, il fatturato scende a -4,4%. A seguito di questa analisi abbiamo proposto un confronto più dettagliato sul progetto complessivo e un piano condiviso sulla formazione del personale. Sui due temi la Società ha richiesto un rinvio dell’approfondimento.
Sulla sofferenza che ha originato il CdS e la mobilità in scadenza il 16 ottobre prossimo, la società ha rimarcato i dati già forniti che rilevano una difficoltà ancora in atto.

La ripresa del confronto è fissata per il 17 ottobre p.v. alle ore 14 a Roma, presso lo STARHOTEL METROPOLE sito in Via Principe Amedeo, 3.

                                  p. Filcams Cgil Nazionale
                                  Concetta Di Francesco