L’Ifil diventa azionista unico del gruppo Alpitour

12/01/2004


  economia


11.01.2004
L’acquisto è costato alla holding della famiglia Agnelli 46,3 milioni
L’Ifil diventa l’unico azionista
delle società del gruppo Alpitour


MILANO L’Ifil è diventato da ieri l’unico azionista di tutte le società di turismo che fanno capo ad Alpitour. La società finanziaria che fa
capo alla famiglia Agnelli ha infatti raggiunto nei giorni scorsi un
accordo con il partner TUI, la società tedesca leader nel mercato
europeo del turismo, per l’acquisto della partecipazione detenuta
da quest’ultima in Nht – New Holding for Tourism (la società a cui
fa capo la totalità del capitale di Alpitour).
Con l’acquisto di tale partecipazione, pari al 10% del capitale di Nht, l’Ifil rafforza così il suo impegno nel settore, diventando l’azionista unico di tutte le società della filiera del turismo del Gruppo Alpitour, a cui fanno capo, tra gli altri, i marchi Francorosso, Viaggidea, Volando, Bravo Club, Compagnia della Natura, Viaggi dell’Elefante.
L’operazione – spiega una nota della società della famiglia Agnelli – che rientra nell’ambito dei diritti di vendita e di acquisto previsti all’atto della costituzione di Nht, e ha comporta un esborso da parte di Ifil di 46,3 milioni di euro.
Nell’ambito di tale operazione, Nht ha raggiunto con TUI un accordo per l’acquisto del 50% del capitale di Neos, la compagnia aerea di charter per il turismo, per un importo di 2,7 milioni di euro.
A seguito di tale acquisto ed espletati gli adempimenti della legge
antitrust italiana, Nht controllerà il 100% di Neos.