Lidl, esito incontro 03/09/2015

Roma, 4 settembre 2015

Testo unitario

cosi come previsto, nella giornata di ieri si è svolto il programmato incontro con la Società LIDL S.p.a avente per oggetto il protocollo sindacale nazionale per l’installazione del servizio di video-sorveglianza per i centri distribuzione (magazzini).
Tale protocollo dovrà essere poi declinato in ogni singolo magazzino, nelle modalità previste dallo Statuto dei Lavoratori.
La società ha motivato le ragioni per cui intende attuare questa decisione di messa in sicurezza dei magazzini, con il fine di evitare spiacevoli episodi accaduti anche di recente e considerando tale strumento come un ulteriore deterrente.
Da parte nostra sono state chieste alla Società ampie garanzie affinché l’installazione di detto sistema di video-sorveglianza rispetti tutte le norme vigenti in materia di tutela della privacy del lavoratore, anche alla luce dei nuovi chiarimenti emanati dal Garante della privacy. Abbiamo chiesto ulteriormente all’azienda di avviare anche la discussione relativamente all’aggiornamento dell’accordo sottoscritto nel 2009, sempre in tema di videosorveglianza, per le filiali.
In seguito alle precisazioni richieste dalle OO.SS. la Società ha confermato la piena volontà del rispetto di queste e di voler comunque proseguire la discussione nel merito della questione.
Pertanto si è concordato un nuovo incontro per il giorno 14 settembre 2015, ore 14.00, a Bologna presso il Royal Carlton Hotel in via Montebello. In attesa dell’incontro la Società invierà alle OO.SS. una bozza di discussione del protocollo.

p. La Filcams CGIL Nazionale
G. Dalò