LICENZIATA LA PIATTAFORMA PER IL RINNOVO DEL CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DEL TURISMO

07/10/2009

7 ottobre 2009

Licenziata la piattaforma per il rinnovo del contratto collettivo nazionale del turismo

Questa mattina a Roma si è riunita l’Assemblea Nazionale di delegati e quadri sindacali del settore del turismo per votare l’approvazione della piattaforma per il rinnovo del contratto collettivo Nazionale. Quasi 1000 le assemblee con i lavoratori e i lavoratrici, organizzate in poco più di un mese, per presentare la nuova proposta Filcams Cgil, piattaforma separata da Fisascat Cisl e Uiltucs Uil. “Un ringraziamento particolare a tutti i delegati e le delegate e a tutta la categoria per l’impegno che ha permesso di consultare la categoria” apre così i lavori Maurizio Scarpa segretario nazionale della Filcams Cgil “ Un ottimo lavoro capillare, in un tempo molto breve”.

Durante la mattinata una commissione formata da alcuni rappresentanti delle Filcams regionali ha valutato tutte le esigenze dei territori emerse durante le consultazioni, tramutando le proposte in emendamenti inseriti, poi, nel testo definitivo approvato.

“Lo sforzo fatto in queste settimane per organizzare le assemblee consultive” afferma Franco Martini segretario generale della Filcams Cgil “è un investimento sul futuro della categoria. La capacità di mantenere un rapporto costante con i lavoratori è fondamentale per conoscere fino in fondo le difficoltà del nostro mondo.”

Ora avrà inizio la trattativa, la fase più difficile, anche a causa della presentazione ad un unico tavolo, di piattaforme separate. La proposta della Filcams è ambiziosa, per ottenere un contratto ambizioso. “Un contratto però” conclude Martini “è sempre una mediazione tra le parti; noi vogliamo fare un “buon contratto”, che sia uno strumento per migliorare le condizioni lavorative.”