Libri: viaggio tra le ucraine immigrate,clandestine e laureate

20/04/2001

Logo Repubblica.it
Milano

Pagina 10
Matrioska,viaggio tra le ucraine
immigrate,clandestine e laureate

libri


Dall’Ucraina sono arrivate finora in Europa quasi un milione di donne, quasi tutte per fare le domestiche. Donne spesso laureate, costrette dal disfacimento dell’impero sovietico e dalla mancanza di accordi bilaterali, ad essere clandestine. Di queste immigrate si parla soprattutto per la questione prostituzione, non per il loro dramma umano. Lo fa Stefania Nardini in Matrioska (Tullio Pironti editore), che viene presentato alle 18 alla Feltrinelli di piazza Duomo, e i cui diritti andranno ad un’associazione che si occupa di infanzia abbandonata a Kiev. Alla presentazione del libro, che narra la vicenda di Irina, 40 anni, costretta a lasciare l’Ucraina per un umile lavoro in Italia, parteciperanno Fabrizio Gatti del "Corriere" e Emanuela Audisio di "Repubblica" e il regista Victor Rambaldi.