L’Excelsior hotel Gallia piace all’Emiro del Qatar

28/11/2006
    marted� 28 novembre 2006

    Pagina 40 – Finanza & Mercati

    Turismo - Offerta da 130 milioni per l’albergo milanese

      L’Excelsior hotel Gallia
      piace all’Emiro del Qatar

        Paola Dezza

        MILANO
        Dai prossimi giorni potrebbe essere la bandiera del Qatar a sventolare sul tetto dell’Excelsior hotel Gallia di Milano. A ruota dopo il primo acquisto diretto a targa araba in Italia da parte del sultano dell’Oman, che ha comperato la torre do 80 metri in costruzione a Milano e che sar� la nuova sede di Rcs Media Group.

        Ora � la volta dell’emiro del Qatar che, secondo quanto risulta al �Sole-24 Ore� starebbe per mettere le mani su unadelle strutture ricettive pi� in vista del capoluogo lombardo, battendo sul finale i numerosi investitori italiani ed esteri che hanno partecipato alla recente gara. Il contratto di compravendita, secondo indiscrezioni di mercato, sarebbe ormai alla firma finale, dopo alcune settimane in cui venditore e compratore hanno svolto trattative in esclusiva.

        A vendere il prestigioso hotel � Starman, una joint venture tra Lehman Brothers e il gruppo Starwood, che ha rimesso la struttura sul mercato solo da qualche mese dopo averla rilevata da Meridien Italia holdings.

        Il Governo dello stato del Qatar sarebbe pronto cos� a sborsare circa 130 milioni di euro, come investimento complessivo includendo anche eventuali spese di ristrutturazione, per aggiudicarsi l’albergo di 237 camere – di cui 13 suite – inaugurato nel 1932, un pezzo prestigioso del real estate e dell’ospitalit� del nostro Paese.

        Ma quanto vale il gallia? L’hotel nell’immediato futuro, come anticipato, richieder� una ristrutturazione per tornare a splendere sul mercato milanese degli alberghi. L’ultima ristrutturazione, parziale, risale infatti al 2000-2001 quando sono state rinnovate le 86 camere dell’ala Pirelli. Per quanto riguarda la flessione tra il 2003 e il 2004, l’hotel ha registrato un lieve aumento del tasso di occupazione delle camere, che nel 2006 dovrebbe attestarsi tra il 66 e il 67 per cento. Anche il fatturato dell’albergo � in leggera ripresa dopo la crisi del 2004.

        Battuti dal Governo del Qatar illustri protagonisti della gara, tra i quali il gruppo Operae di Vittorio Casale, gli immobiliaristi Giuseppe Statuto e Danilo Coppola, La Pirelli Real Estate di Carlo Puri Negri, alcune societ� alberghiere spagnole e Fimit Sgr.