Legacoop incalza il sindaco “Finito il rodaggio, ora i fatti”

16/12/2009

Il rodaggio della giunta Delbono è finito e a Palazzo d’Accursio è ora di fare davvero. E’ Gianpiero Calzolari a inviare il messaggio al sindaco all’assemblea di Legacoop. «Adesso però si parta», dice il presidente delle coop rosse parlando dei primi passi della nuova amministrazione. Un messaggio per niente cifrato il suo: «E’ trascorso un periodo sufficiente alla Giunta per insediarsi compiutamente e vogliamo confidare che il 2010 sia veramente l’anno della partenza. Dobbiamo superare un ritardo di troppi anni». Un invito a cambiare marcia, senza polemiche e ultimatum, ma chiaro. Calzolari apprezza l’ingresso in giunta di Luciano Sita (al quale promette «disponibilità fattiva trasparente e leale») e riconosce al sindaco di aver creato «un clima positivo». «Del bono può contare su un buon credito da parte del sistema della rappresentanza dei legittimi interessi in città – nota Calzolari», sottolineando che l’attesa riguarda soprattutto il piano strategico, «un’iniziativa importante di cui abbiamo voluto cogliere il significato positivo piuttosto che dilungarci a disquisire dell’avvio». Adesso però, sottolinea Calzolari, è ora di fare davvero. Sul tavolo della possibile collaborazione Legacoop mette il Tecnopolo e un piano di salvataggio del teatro Duse imperniato su una integrazione con l’Arena del Sole. Per il mondo cooperativo il 2010 si presenta «forse ancora più duro, dopo un brutto 2009», nel quale tuttavia le coop della Lega hanno difeso i livelli occupazionali del passato. E davanti al presidente nazionale di Legacoop Giuliano Poletti, al leader della Cgil Guglielmo Epifani per la prima volta invitato a un’assemblea della Lega a Bologna e all’assessore Duccio Campagnoli, ha voluto conferire il premio «Cresciuti con Bologna» a Claudio Levorato presidente di Manutencoop, una delle più dinamiche imprese del mondo coop con 18 mila dipendenti