Legacoop aumenta ricavi e occupazione

15/12/2006
    venerd� 15 dicembre 2006

    Pagina 16 – Economia & Lavoro

    Legacoop aumenta
    ricavi e occupazione

      Nuova governance per le cooperative
      I soci sono saliti a 7 milioni e 700mila

        CONGRESSO La Lega delle Cooperative si prepara al congresso di marzo. E lo fa presentando ai soci solide basi economiche, il giro d’affari e l’occupazione � in costante crescita, un nuovo regolamento d’autodisciplina, che rivoluzioner� la governance, e una piattaforma congressuale che vedr�, tra l’altro, una netta presa di posizione a favore del mercato legale, ossia alla lotta contro le �false cooperative, il lavoro nero e l’evasione fiscale�.

        I conti. Secondo i dati del preconsuntivo nel 2006 il fatturato far� registrare un progresso del 4,4% rispetto al 2005, raggiungendo la soglia di 50,4 miliardi di euro (contro i 48,2 miliardi del 2005). Anche l’occupazione fa registrare un progresso del 2,5% (da 404.224 a 414.383 unit�), �confermandosi cos� in controtendenza – ha spiegato il presidente della Legacoop Giuliano Poletti che con tutta probabilit� a marzo sar� rieletto per il suo secondo mandato – con quanto accaduto negli ultimi anni nel resto del sistema produttivo italiano�.

        La fotografia scattata dal preconsuntivo 2006 evidenzia un quadro incoraggiante anche per quanto riguarda la voce soci, che nel complesso passano da 7 milioni e 536.977 a 7 milioni 736.210 (+2,64%). I dati, ha osservato Poletti, �si collocano in un contesto nazionale di crescita del Pil pari all’1,3%, che consente di definire il 2006 quale anno di inversione di tendenza e di un ritorno alla crescita, con la ripresa del ciclo produttivo, un aumento della domanda interna, dopo anni di forte contrazione, una crescita degli investimenti e un buon andamento delle esportazioni. Tale crescita, per�, risulta essere meno accentuata rispetto ai principali partner europei, mentre la media europea si attesta sul +2,8%�. A livello settoriale l’agroalimentare, ha osservato il presidente di Legacoop, � risultato essere il solo ambito che vede ridurre la crescita del fatturato, passando dal +8,1% del 2005 al +3,58 dei preconsuntivi 2006. Imputati principali gli andamenti nella produzione vinicola e il comparto lattiero-caseario, che sta attraversando nel suo complesso una fase delicata dovuta alla concorrenza estera soprattutto francese. Di questa situazione, legata al un costo del latte troppo alto in Italia, ne risente soprattutto il segmento legato al Parmigiano Reggiano.

        Oltre ai conti Poletti presenter� ai soci anche nuove regole di governance. Che avranno paletti precisi: pi� informazioni ai soci, regole chiare sull’elettorato attivo e passivo per introdurre �la contendibilit� tra i soci per cambiare i gruppi dirigenti�, limiti di mandato per i manager e separazione tra gestione e propriet�.