Leclerc cresce con Conad

14/02/2002





Commercio – In vista 20 nuovi ipermercati – Anche Coop tratta
Leclerc cresce con Conad
Vincenzo Chierchia
MILANO – Decolla l’accordo strategico tra i gruppi distributivi Leclerc e Conad. � stata infatti costituita la societ� comune Conalec (60% Conad e 40% Leclerc) per lo sviluppo degli investimenti nel canale ipermercati. Presidente di Conalec � Ugo Baldi. Come primo effetto di questa operazione c’� il cambio di insegna dei dieci ipermercati Pianeta Conad che diventano d’ora in avanti Leclerc-Conad. Entro il 2002 la rete di ipermercati salir� a quota 12 e nell’arco di 3/4 anni, come sottolineato da Camillo De Berardinis, amministatore delegato Conad, la rete dovrebbe salire a quota 30. � possibile stimare al riguardo un investimento nell’ordine dei 300 milioni € almeno, che si aggiungono ai 130 milioni € che in media Conad destina ogni anno allo sviluppo dei supermercati. La crescita della rete di ipermercati sar� aiutata da due societ� ad hoc: Conalec servizi e Conalec immobiliare, in sinergia con le strutture del partner transalpino. Di particolare importanza il fatto che sar� dato spazio allo sviluppo di investimenti negli ipermercati da parte di singoli soci imprenditori di Conad. Come hanno sottolineato Michel-Edouard Leclerc, presidente del gruppo transalpino, e De Berardinis, l’accordo tra Conad e Leclerc ha un primo punto chiave nell’adesione del gruppo italiano alla Lucie, la centrale acquisti internazionale costituita da Leclerc con l’altra importante realt� commerciale francese, Syst�me U. L’obiettivo strategico � oggi, come ha ricordato Leclerc, di costituire in Europa una importante aggregazione di gruppi distributivi a base cooperativa (o di imprenditori indipendenti associati) alternativa ai giganti del calibro di Carrefour, Ahold o Wal-Mart e con un forte orientamento al servizio per il consumatore. Esplicito dunque l’invito indirizzato al gruppo italiano Coop a far parte di questo nuovo polo distributivo che si sta formando in Europa. Italia distribuzione, la centrale acquisti con Coop – ha sottolineato Baldi – resta il cardine fondamentale della politica Conad. L’ingresso di Coop nell’alleanza europea consentirebbe a Lucie un importante salto di qualit� e ne rafforzerebbe il ruolo del polo cooperativo sullo scenario europeo. Al riguardo il vertice Coop, dopo aver avviato delle verifiche, dovrebbe decidere a breve. In Francia il giro d’affari di Leclerc si aggira sui 25 miliardi € con una quota di mercato del 17% circa. Il gruppo gestisce una rete di 386 ipermercati, cui si aggiungono 114 supermercati e 41 punti vendita specializzati. Leclerc � poi presente in numerosi business con diverse centinaia di negozi, e gestisce circa 500 stazioni di benzina (un business di grande interesse in Italia, per l’avvio della liberalizzazione della rete). Conad, dal canto suo, ha un giro d’affari complessivo di circa 6,6 miliardi € (+8% sul 2000) e una quota di mercato del 10,4% (stime AcNielsen). La rete di vendita � formata da 3.140 strutture con un area di vendita di circa 1,2 milioni di metri quadrati. Accanto ai 10 ipermercati in attivit� vi sono 1.650 supermercati Conad e 1.480 negozi di minori dimensioni a insegna Margherita.

Gioved� 14 Febbraio 2002