LECCE: GLI ADDETTI DELLE PULIZIE OCCUPANO LA SCUOLA, GLI ALUNNI LI HANNO AIUTANO CON UNA PROTESTA ONLINE

29/11/2013

29 novembre 2013

Lecce: gli addetti delle pulizie occupano la scuola, gli alunni li hanno aiutano con una protesta online

Una dirigente all’avanguardia, quella dell’istituto “Galilei – Costa” di Lecce, che è riuscita a combinare la protesta dei lavoratori ex-LSU degli appalti di pulizia con un lavoro per i suoi alunni.

Un accordo per evitare un ulteriore disagio per gli studenti che avevano saltato le lezioni a causa della protesta degli addetti delle pulizie contro i tagli ministeriali: le prime due ore si fa lezione, e successivamente, gli studenti sarebbero scesi nel cortile dell’istituto per ascoltare e comprendere i motivi della protesta per poi pubblicare in rete gli interventi dei manifestanti.

E così è stato, fino alle ore 10 gli studenti sono stati in classe e successivamente sono scesi nel cortile e si sono trasformati in piccoli “giornalisti”, intervistando sia con carta e penna che con i propri cellulari i lavoratori e prendendo nota delle loro lamentele e delle loro aspettative per poi mettere in rete, con l’ausilio del web e dei social network (strumenti che gli studenti della scuola leccese studiano, imparano e sanno utilizzare alla perfezione) le voci, le immagini e le testimonianze dei lavoratori in protesta. Ed è per realizzare quest’ultimo passaggio che gli studenti del “Galilei-Costa” hanno creato nella stessa mattinata una pagina Facebook denominata “Protesta a Lecce dei lavoratori ex-LSU” destinata ad ospitare post, immagini e video.