News Filcams

L’EBNT contro il turismo sessuale con minori

06/03/2015

L’Ente Bilaterale Nazionale Turismo promuove un ruolo di maggiore sensibilizzazione verso tutti  gli operatori e addetti al turismo, contro il turismo sessuale coi minori.

Si vuole in questo modo richiamare gli organi preposti sulla necessità di svolgere un ruolo più incisivo, nel momento in cui cala l’attenzione verso la tematica dello sfruttamento sessuale dei minori e le norme risultano sempre meno adeguate ad affrontare questo complesso problema.

L’Italia è all’avanguardia nella prevenzione e nella repressione di questo terribile fenomeno, essendosi dotata di leggi apprezzate nel mondo ed in Europa, ispirando direttive comunitarie poi adottate da alcuni Stati Membri. Di fatto sono leggi uniche in Europa che impongono ai Tour Operator di menzionare esplicitamente le norme contro lo sfruttamento dei minori sui propri cataloghi. Ma il mercato turistico è nel frattempo cambiato ed è sempre più digitale. Per questo le prescrizioni di legge trovano una minore applicazione, perdendo quasi di significato.

Proprio per questo motivo l’EBNT ha deciso di intraprendere un’attività di sensibilizzazione, tramite direct email marketing, sia nei confronti dell’intermediazione tradizionale, che verso le online travel agency, in quanto ormai sempre più turisti si rivolgono alla rete per informarsi e prenotare. I dati Eurobarometro 2013 indicano infatti che il 58% della popolazione europea organizza vacanze tramite internet.

I dati emersi nelle varie edizioni dell’Osservatorio sul turismo sessuale coi minori, e confermati in negativo dall’ultima (in corso di conclusione), fanno emergere la necessità di rilanciare anche sul web la lotta al turismo sessuale con minori, trovando nuove forme di informazione e di dissuasione. Ma per ottenere questo risultato nel tempo è davvero fondamentale l’intervento del Parlamento sulle normative vigenti, in relazione ai nuovi comportamenti del mercato elettronico.