“Lavoro domestico” Firmato il ccnl, contributi più alti

19/02/2007

    sabato 17 febbraio 2007

    Pagina 42 – Lavoro & Previdenza

    L’Inps ricalcola le retribuzioni. Firmato il ccnl

      Lavoro domestico Contributi più alti

        Diventa più caro avvalersi di una collaboratrice familiare. Dal 1º marzo, infatti, entreranno in vigore per le colf conviventi i minimi salariali previsti dal nuovo contratto siglato ieri definitivamente dalle parti sociali alla presenza del ministro del lavoro, Cesare Damiano. Non solo. Il prossimo versamento dei contributi previdenziali dovrà fare i conti con l’aumento del costo della vita. L’Inps ha infatti determinato le nuove fasce di retribuzione per il calcolo dei contributi 2007 a seguito della variazione del 2% dell’indice Istat dei prezzi al consumo (i valori sono in tabella).

          Per quanto riguarda, invece, il contratto (i cui contenuti sono stati anticipati da ItaliaOggi del 27 gennaio) vengono introdotti livelli salariali allineati a quelli di mercato, riconoscendo alle collaboratrici familiari conviventi un aumento di 170 euro mensili, da corrispondere in due tempi: il primo a marzo 2007 e il secondo a gennaio 2008.

            Tra le novità, la classificazione professionale su otto livelli e l’istituzione, infine, di una specifica cassa malattia presso l’Inps, con oneri a carico delle parti, sia datore di lavoro sia lavoratrice.