“Lavoro” Bonanni: «Al corteo slogan avvelenati»

06/11/2006
    luned� 6 novembre 2006

    Pagina 15 – Interni

      L�INTERVISTA

      Raffaele Bonanni, leader della Cisl: che confusione quei sottosegretari alla manifestazione

      �Al corteo slogan avvelenati
      Prodi spinga sull�innovazione�

        Ingenerosit� con Damiano, il governo ha aumentato la contribuzione per i lavoratori atipici
        Chi � pi� flessibile deve avere pi� soldi? Ma perch� a sinistra non lo dicono?

          CLAUDIO TITO

            ROMA – Posizioni antiquate, slogan inaccettabili e soprattutto un falso problema: la legge Biagi che �non � affatto la causa del lavoro precario�. Il segretario della Cisl, Raffaele Bonanni, non ha proprio apprezzato la manifestazione di sabato scorso. �Sono stati ingenerosi nei confronti di Damiano e non hanno detto che questo governo ha aumentato la contribuzione per i lavoratori atipici. Ossia proprio quello che serve per combattere il precariato�.

            Non c�era proprio niente di buono in quella manifestazione?

              �Le motivazioni erano anche giuste. Ma il resto… la forma era sbagliata, il linguaggio era a dir poco non desiderabile. D�altronde � un po� di tempo che c�� contrapposizione su tutto. Questo sistema bipolare fa acqua da tutte le parti. E invece servirebbe coesione per uscire dalle difficolt� economiche�.

              Scusi, ma quando parla di coesione si riferisce alle larghe intese?

                �Quella formula non mi convince. � solo spartizione di potere. Io dico solo che dobbiamo agguantare la crescita, combattere la criminalit� organizzata, far salire il Paese. La contrapposizione invece lo fa restare indietro. Io parlo di patti per riattualizzare il tema della precariet� e per non lasciarlo agli schemi del passato�.

                Lei vuol dire che sabato ha sentito troppi vecchi slogan?

                  �Guardi, la precariet� non � determinata dalla legge Biagi, ma dalla scarsa crescita del Paese. Poi c�� un equivoco: il lavoro flessibile e meno pagato e meno tutelato di quello stabile. Questa � la chiave di tutto�.

                  Quindi la legge 30 � un aspetto secondario?

                    �Certo. La cosa pi� importante sarebbe pagare di pi� la flessibilit�. Orari flessibili, pi� salario. E poi pi� contributi per i precari�.

                    Insomma quel corteo ha sbagliato tutto?

                      �Intanto mi � sembrato ingeneroso parlare in quel modo del ministro Damiano. Perch� nessuno ha detto che in questi mesi il governo ha alzato le contribuzioni? Per gli atipici sono aumentate di cinque punti e mezzo. E questo vuol dire pi� tutele, vuol dire avere la garanzia dell�indennit� di malattia o la maternit�. Io capisco i precari che sono andati l� avvertendo il disagio della loro condizione e denunciando il cinismo delle aziende. Ma i dirigenti non avrebbero dovuto metterla in quel modo, scagliandosi contro il governo e contro Damiano�.

                      Eppure nel corteo c�erano diversi membri dell�esecutivo.

                        �E infatti c�� stata una grande confusione. Di certo poco utile per i precari�.

                        Sergio Cofferati li ha definiti privi di senso.

                          �Se lo dice lui… ne sapr� qualcosa. Io continuo a sperare che non ci siano fratture. Ma � possibile ad una condizione: basta feticci, parliamo dell�essenza delle ragioni. Questo clima avvelenato non va bene. � un problema dire che chi � pi� flessibile deve avere pi� soldi? Perch� a sinistra non lo dicono? Non capiscono che le situazioni cambiano?�.

                          Sono cio� posizioni antiquate?

                            �Sono posizioni che perlomeno risalgono a due anni fa. Io voglio discutere su tutto, ma senza anatemi. E senza quegli slogan che io definisco indesiderabili per non dire altro�.

                            Per� quelli che secondo lei hanno lanciato anatemi fanno parte del governo. Prodi riuscir� a impostare il confronto in altri termini?

                              �Si deve fare una discussione-verit�. C�� stata una campagna spropositata e per certi versi inutile sul mercato del lavoro. La lotta contro la Biagi � stata inutile�.

                              Con il governo, allora, il confronto va avanti?

                                �Fino ad ora abbiamo discusso bene, ma si pu� fare di pi�. Troviamo strade nuove�.

                                Lei chiede a Prodi di essere pi� riformista?

                                  �Diciamo che l�esecutivo dovrebbe intraprendere una linea decisamente riformatrice. Io sono per una linea innovativa�.

                                  Non teme per� che questo dibattito si sovrapponga a quello sulla riforma delle pensioni? Nello scontro sulla previdenza lei rischia di trovarsi al fianco di quelli che ora critica.

                                    �Ma io, sulle pensioni, non faccio mistero che si pu� alzare l�et� pensionabile purch� si introducano nuovi ammortizzatori sociali, a cominciare da quelli a favore dei cinquantenni che le aziende vogliono espellere dal mercato del lavoro. La mia, insomma, non � una posizione. Come vede, non sono con loro nemmeno su questo�.