Lavoratori Coop senza integrativo

02/05/2012

Senza integrativo a partire da oggi, festa dei lavoratori. La decadenza dell`integrativo ha il sapore della beffa per i 5.700 lavoratori della Coop Estense. La denuncia arriva dalla Filcams Cgil. «1127 aprile, nel corso di un incontro a Modena – si legge in una nota del sindacato – è stata comunicata la decisione del Cda di sancire la fine del confronto per il rinnovo del contratto aziendale e la sua decadenza, appunto da oggi». Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltcus Uil, insieme alle rsu/rsa dell`Emilia, della Puglia e della Basilicata hanno chiesto il ritiro della decisione. La trattativa si è interrotta dopo il rifiuto da parte del sindacato di accogliere la proposta ultimativa avanzata dall`azienda, giudicandola inaccettabile.
«L`azienda – prosegue la nota di Filcams Cgil – non solo non ha mai risposto alla piattaforma rivendicativa inviata dal sindacato nel giugno del 2008, ma non ha neppure accoltole disponibilità avanzate su alcune delle tematiche proposte». I rappresentanti dei lavoratori non esitano a parlare, per la Coop, di «crisi, rappresentata dai modesti risultati di questi anni, dall`assenza di una spinta propulsiva, daun`affannosa progettazione e riprogettazione senza fine, dalla venuta meno di ogni rapporto partecipativo con i dipendenti e con i soci. Investire, insieme ad altre Coop, mezzo miliardo di euro in rischiose attività finanziarie e contemporaneamente progettare il taglio del salario dei propri dipendenti – conclude Hcams Cgil – lascia l`amaro in bocca a chiunque abbia a cuore i valori cooperativi». Il sindacato ha annunciato un primo pacchetto di otto ore di sciopero da effettuare dopo la campagna dí assemblee informative in tutti i luoghi di lavoro.