L’appello: gli intellettuali a fianco della Cgil

14/03/2002


 
GIOVEDÌ, 14 MARZO 2002
 
Pagina 13 – Economia
 
L´APPELLO
 
Gli intellettuali a fianco della Cgil
 
 
 
 

ROMA – Gli intellettuali italiani si schierano con i lavoratori e la Cgil. Temi come «l´attacco all´articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori» o la «rottura della scuola pubblica» sono al centro dell´appello firmato da 55 intellettuali italiani e dell´incontro-dibattito organizzato per lunedì 18 marzo, al quale parteciperà anche il leader della Cgil, Sergio Cofferati.
Hanno firmato questo appello, lanciato da Alberto Asor Rosa: Gian Mario Anselmi, Gaetano Azzariti, Maria Luisa Boccia, Gabriella Bonacchi, Camillo Brezzi, Remo Bodei, Gian Luigi Beccaria, Roberto Bigazzi, Carlo Bernardini, Laura Caretti, Carlo Felice Casula, Vincenzo Cerami, Umberto Coldagelli, Daniele Del Giudice, Tullio De Mauro, Rita Di Leo, Umberto Eco, Carlo e Inge Feltrinelli, Luigi Ferrajoli, Gianni Ferrara, Silvana Ferreri, Luciano Gallino, Livio Garzanti, Piero Gelli, Elena Gianini Belotti, Giovanni Giudici, Sergio Givone, Paul Ginsborg, Giorgio Ghezzi, Giorgio Inglese, Paolo Leon, Gina Lagorio, Giacomo Marramao, Luigi Mariucci, Lea Melandri, Tamar Pitch, Giovanni Raboni, Mimmo Rafele, Lidia Ravera, Marco Revelli, Eugenio Riccomini, Rossana Rossanda, Gian Enrico Rusconi, Edoardo Sanguineti, Francesca Sanvitale, Chiara Saraceno, Paolo Sylos Labini, Corrado Stajano, Antonio Tabucchi, Nicola Tranfaglia, Caterina Tristano, Mario Tronti, Patrizia Valduga, Gianni Vattimo, Marina Zancan.