Lamezia. Dalle imprese solo delusione

01/10/2002

            ItaliaOggi (Turismo Oggi)
            Numero
            232, pag. 14 del 1/10/2002
            di Antonella Gorret

            Dalle imprese solo delusione

            Anche il mondo delle imprese è deluso dall’incontro di Lamezia che, come ha annunciato il ministro Marzano, ha chiuso con 2.246 accrediti e la presenza di sette ministri. Fiscalità, Iva, occupazione, incentivi erano i temi di cui le imprese volevano discutere, ma che non hanno trovato spazio all’interno della due giorni in Calabria.

            Antonio Tozzi, presidente di Fiavet (Confturismo/Confcommercio), ha bacchettato due volte il governo: innanzitutto, ricordando al sottosegretario alle attività produttive con delega al turismo, Stefano Stefani, che i pacchetti viaggio, che secondo l’esponente della maggioranza sono costruiti esclusivamente da tour operator stranieri, sono assemblati in Italia. Strale anche per il ministro dell’innovazione tecnologica, Lucio Stanca, che venerdì aveva parlato della necessità di ridurre il gap tra gli italiani che consultano Internet per turismo (40%) e chi, invece, acquista on-line (3%). ´Chiedo’, ha detto Tozzi, ´a nome dei 2.700 agenti associati alla Fiavet e delle 7 mila adv italiane, di conoscere se quanto espresso dal ministro è un obiettivo che si è dato il governo e, se la risposta è affermativa, chiedo sia elaborato un piano per la rottamazione delle agenzie di viaggio’.

            Bernabò Bocca, presidente di Confturismo/Confcommercio, è stato molto duro con il governo che non ha preso in considerazione la proposta di un documento unico da stilare, in conclusione di Conferenza tra stato, regioni e imprese: ´Rappresento 200 mila imprese, il governo faccia quel che vuole, tireremo le conseguenze’.

            Le associazioni aderenti a Federturismo/Confindustria hanno deciso di non intervenire nella carrellata dedicata alle associazioni di categoria perché ´nei quattro minuti lasciati a ciascuno, non è possibile portare avanti un discorso costruttivo, ma solo degli spot’.