LA VALORIZZAZIONE DELLE DIFFERENZE DI GENERE NELLA CONTRATTAZIONE

09/06/2010

9 giugno 2010

La valorizzazione delle differenze di genere nella contrattazione

Proseguono con intensità i lavori delle partecipanti al corso per dirigenti donne a Cervia.
Il pomeriggio di martedì è stato dedicato ai lavori di gruppo: “la negoziazione di primo e secondo livello e Pari opportunità, i CCNL settoriali e le esperienze delle dirigenti e della categoria”.
Contributi interessanti, le lezioni di Claudio Storti, esperto di Gestione e sviluppo delle risorse umane e formazione, “Gli stereotipi e il genere come si formano e come le aziende gestiscono le lavoratrici; Marcella Chiesi su “Il punto di vista di genere, le aspettative e i bisogni delle donne: Sviluppo e Valorizzazione dell’identità e della professionalità delle lavoratrici”; e gli interventi di Dalida Angelini e Marinella Meschieri della Filcams Cgil Nazionale e Claudio Tosti.
Nella giornata di oggi i gruppi si confronteranno per elaborare delle proposte concrete alla Federazione nazionale sulla valorizzazione delle differenze di genere, nella negoziazione aziendale/di gruppo e nella negoziazione nazionale di settore.

Intervista a Claudio Storti: “La differenza come valore”.